Silvia Toffanin, la “doppia vita” che nessuno conosceva: l’ha portata avanti per tanto tempo

Silvia Toffanin, la “doppia vita” che la conduttrice ha portato avanti di nascosto dal suo pubblico: nessuno se lo aspettava da lei.

Silvia Toffanin laurea
Silvia Toffanin e la “doppia vita” – Blueshouse.it

All’interno del contesto dello spettacolo si è fatta largo con pazienza e perseveranza, senza sgomitare. Dagli esordi come modella e poi come letterina di “Passaparola”, fino alle prime esperienze come conduttrice e giornalista. Infine, l’approdo nello studio di “Verissimo” al posto di Paola Perego.

Una carriera piena zeppa di opportunità, che Silvia Toffanin ha sempre scelto di cogliere al volo. E che l’ha portata, negli anni, a divenire uno dei volti di punta dell’emittente Mediaset, al punto tale che l’amministratore delegato Pier Silvio Berlusconi – nonché suo compagno di vita – ha deciso di affidarle la doppia conduzione settimanale di “Verissimo”.

Lo studio del suo talk show, agli occhi di moltissime celebrità, è il luogo ideale in cui raccontarsi e far emergere sofferenze e cicatrici che appartengono al passato. La Toffanin, da perfetta padrona di casa, accoglie le confessioni dei suoi ospiti con tatto ed empatia, sfoderando classe ed eleganza da vendere.

Silvia Toffanin, l’impegno portato avanti parallelamente alla tv: ecco la sua “doppia vita”

Silvia Toffanin giornalista
Silvia Toffanin e l’amore per gli studi – Blueshouse.it

La carriera della classe 1979 è iniziata fin da giovanissima. Mentre era ancora studentessa del liceo linguistico “G.B. Brocchi” di Bassano del Grappa, Silvia Toffanin venne notata da un fotografo che le propose di intraprendere un percorso professionale da fotomodella.

Percorso che la conduttrice ha incominciato con entusiasmo, nella speranza di far successo e di potersi finalmente ritagliare uno spazio nel mondo dello spettacolo. Ciò nonostante, negli anni in cui la sua carriera finalmente prendeva il volo, la classe 1979 continuava a portare avanti l’altra, sua grande passione: quella per gli studi.

Quasi una sorta di “doppia vita”, quella di Silvia Toffanin, che mentre esordiva come conduttrice a “Verissimo” studiava anche Lingue e letterature straniere presso l’università Cattolica del Sacro Cuore, che la vide laurearsi nel 2007. Il relatore della sua tesi, incentrata sui telefilm americani per adolescenti, fu proprio il giornalista Aldo Grasso.

Ma le curiosità che riguardano l’amata presentatrice non terminano di certo qui. Silvia Toffanin, negli anni in cui lavorava come inviata, letterina e fotomodella, si affaccendava per il raggiungimento di un ulteriore, importantissimo traguardo professionale.

Silvia Toffanin e il tesserino da giornalista: iscritta all’albo dal 2004

Mentre curava una rubrica di moda per “Verissimo”, trasmissione allora condotta da Paola Perego, Silvia Toffanin era concentrata su un ulteriore obiettivo da portare a casa: l’ottenimento del tesserino da giornalista professionista.

Traguardo che la nativa di Marostica raggiunse ufficialmente nel 2004, anno nel quale si iscrisse all’albo dei giornalisti professionisti. In tutto ciò, la presentatrice non è mai venuta meno ai suoi impegni televisivi, che ha gestito in parallelo agli studi.

Chi avrebbe mai detto che la padrona di casa di “Verissimo” avesse così tante passioni? E che ciascuna di queste, in un modo o in un altro, le avrebbe regalato immense soddisfazioni?

Impostazioni privacy