Antonino Cannavacciuolo, quanto guadagna il famoso chef? In Italia è sicuramente sul podio. Le cifre

Quali sono le entrate del famoso chef grazie alle sue attività nella ristorazione, quanto guadagna Antonino Cannavacciuolo e che posto occupa in Italia.

Antonino Cannavacciuolo quanto guadagna con ristorante e locali che possiede
Cinzia Primatesta ed Antonino Cannavacciuolo (Blueshouse.it)

Antonino Cannavacciuolo quanto guadagna tra la sua attività di ristoratore e tutte le varie partecipazioni in televisione? Sono tanti i programmi che lo hanno visto o che continuano a vederlo tra i principali protagonisti.

La presenza del celebre chef stellato nato a Vico Equense, in provincia di Napoli, il 16 aprile del 1975, non passa certo inosservata. E questo sia per la stazza che per il carisma di cui lui è dotato. Pensiamo a Masterchef: ormai il più famoso dei cooking show in tv non sarebbe più lo stesso senza di lui.

E chef Antonino Cannavacciuolo quanto guadagna? A farcelo sapere è una approfondita ricerca svolta da Pambianco Strategie di Impresa, dalla quale apprendiamo la top ten italiana dei più facoltosi soggetti del mondo della cucina nel nostro Paese. Ci sono diversi nomi rinomati.

Dove si piazza Cannavacciuolo? Che, lo ricordiamo, è titolare della elegantissima Villa Crespi sul lago di Orta, ad Orta San Giulio, in provincia di Novara. Ed in questo è aiutato da sua moglie, Cinzia Primatesta, che ha conosciuto nel 1995 e sposato nel 1999, avendo poi da lei i figli Elisa (2007) ed Andrea (2012).

Antonino Cannavacciuolo quanto guadagna? Le cifre

Antonino Cannavacciuolo quanto guadagna con ristorante e locali che possiede
Antonino Cannavacciuolo (Blueshouse.it)

Il gigante buono campano è titolare anche di altri locali in giro per l’Italia. Le sue attività imprenditoriali sono condotte con oculatezza ma al tempo stesso con il coraggio di innovare e di proporre nuove attrattive a chi si affida alla sapienza culinaria di chef Cannavacciuolo.

Calcolando il solo fatturato derivante da quelle che sono le attività nell’ambito della cucina e della ristorazione, lui risulta essere al terzo posto in assoluto in Italia.

Chef Cannavacciuolo è il primo nome individuale presente all’interno di questa graduatoria, alle spalle della famiglia Cerea (titolare del ristorante “Da Vittorio” a Brusaporto, in provincia di Bergamo, oltre che di altri locali) e dei fratelli Alajmo, attivi anche in Francia oltre che nel nostro Paese.

La cifra accreditata alla società “Capri” gestita da Cannavacciuolo e da sua moglie Cinzia Primatesta è di 9,9 milioni di euro. Con un utile di ben il 25% rispetto all’ultima ricerca di settore. I Cerea capeggiano con 17,9 milioni di euro, gli Alajmo seguono a 13,4 mln.

E poi vanno aggiunti gli introiti legati allo sfruttamento della sua immagine, tra programmi tv, pubblicità e quant’altro. Lo chef di recente ha perso le staffe con una concorrente davvero difficile da gestire a Masterchef 13. Mentre un altro suo amatissimo programma è stato improvvisamente fermato e non si sa se e quando ritornerà sul piccolo schermo.

Impostazioni privacy