Sensibilità e quella nota sofferta: analisi grafologica della scrittura di Angelina Mango

Attraverso l’analisi della scrittura, scopriamo la grande personalità di Angelina Mango, uno scorcio nella sua anima di donna e artista.

scrittura angelina mango
Scrittura di Angelina Mango: analisi e profilo di personalità – Blueshouse.it

Nella puntata del 9 febbraio 2024 del Festival di Sanremo, Angelina Mango ha interpretato il brano “La Rondine”, canzone scritta e cantata da suo padre, Pino Mango. Il cantautore italiano è scomparso nel 2014 a seguito da un malore, Angelina, all’epoca, aveva solo 13 anni. Per la serata dedicata alle cover, Angelina ha deciso di interpretare uno dei brani più iconici del suo papà. Alcuni hanno criticato questa scelta asserendo che fosse un modo per attirare voti, ma chi ha visto la sua esibizione di ieri si è reso conto di quanto le sia costato emotivamente cantare quel brano. Al termine della canzone, il pubblico dell’Ariston si è alzato in piedi ed ha applaudito per diversi minuti, lo stesso Amadeus ha fatto fatica a trattenere la commozione. Questa ragazza di soli 22 anni si sta dimostrando una validissima artista nel panorama musicale italiano. Vediamo cosa dice di lei la sua scrittura.

Ampi spazi e un nero denso e intenso: chi è Angelina Mango

analisi scrittura angelina mango
Il post pubblicato sulla pagina ufficiale di Angelina Mango – Blueshouse.it

Attraverso lo studio della scrittura, oltre alla semplice comparazione per stabilire se una firma sia falsa o meno, si può anche dedurre la personalità di una persona. Spazi, legamenti, stacchi, forma, inclinazione sono solo alcuni dei moltissimi parametri da prendere in considerazione per creare un quadro psico-temperamentale di un individuo. Oggi, scopriremo insieme cosa ci dice di lei la scrittura di Angelina Mango. La giovane cantante, qualche giorno fa, ha pubblicato su Instagram qualche riga di testo scritto a mano, occasione perfetta per scoprire la personalità di Angelina.

Le forme sono abbastanza scolastiche, il tipico stile utilizzato dagli adolescenti di oggi, stile che poi però potrebbe cambiare nel corso del tempo. Infatti, è bene sottolineare, che la scrittura evolve insieme a noi, muta e cambia svelando la nostra crescita individuale. Per cui, l’analisi grafologica va effettuata sempre sulla scrittura attuale in quanto le varie esperienze che facciamo nella vita la influenzano profondamente.

Dunque, tornando alla nostra analisi, nella scrittura di Angelina notiamo che la zona superiore e quella inferiore sono sacrificate, a dispetto di una zona centrale strutturata e che raccoglie tutte le energie. Ciò significa che, per il momento, Angelina è molto concentrata su sé stessa, sta ancora definendo il suo carattere e la sua personalità, com’è giusto che sia a questa età. Ciò non significa assolutamente che sia egocentrica, vuol semplicemente significare che sta scoprendo sé stessa, è in fase di crescita e di maturazione. Gli archi, presenti sia nella formazione di alcuni grafemi che nei legamenti, rappresentano il bisogno di sentirsi protetta, aspetto però che viene ben bilanciato dal suo sapersi anche difendere, come ci mostrano alcuni tratti angolosi e netti. Alcune lettere hanno delle angolosità alla base, indice che ha vissuto una profonda sofferenza.

La rotondità di alcuni tratti e di alcune forme ci indicano che sia una persona accogliente, dai modi gentili e garbati. Nonostante lo stile sia legato ai canoni scolastici, possiamo notare alcune ricombinazioni interessanti, come il legamento originale nella parola “se” (prima parola, seconda riga). Queste ci suggeriscono una brillante capacità di saper gestire i problemi, trovando anche soluzioni originali e fuori dagli schemi. Stacchi e legamenti ci dicono che abbia un’intelligenza adattiva spiccata, sa essere camaleontica quando la situazione lo richiede, qualità fondamentale per chi lavora nel mondo dello spettacolo.

Lo spazio in cui si muove la scrittura ci suggerisce che Angelina sia legata al suo passato, ma che cerchi, allo stesso tempo, una sua dimensione, non si tira indietro davanti alle sfide e si mette in gioco, affrontando anche i timori che ne possono naturalmente derivare. Lo spazio tra le righe (scritte a coppie) ci suggeriscono che sia una persona che tende a riflettere con obiettività, operando un certo distacco per fare le sue valutazioni.

La scrittura di Angelina Mango ci mostra una ragazza che sta vivendo un momento di transizione, dall’adolescenza all’età adulta, che sta acquisendo consapevolezza di sé e scoprendo chi vuole essere nella sua vita. Un percorso per nulla facile per chiunque, figuriamoci per chi lo sta compiendo con i riflettori puntati addosso.

Analisi grafologica a cura della Dott.ssa Aurora De Santis

Impostazioni privacy