Testo e significato di “Euforia”, l’ultima hit tutta da ballare di Annalisa

In radio da qualche settimana, il nuovo singolo di Annalisa, “Euforia”, è ancora un successo: il significato del testo e le sonorità anni ’80.

Annalisa dal vivo
Annalisa dal vivo (Blueshouse.it)

Si intitola “Euforia”, l’ultimo singolo della cantante Annalisa, in realtà già in rotazione da diverse settimane. Un brano influenzato dagli anni ’80 e che richiama le stesse atmosfere dance-pop di un altro suo precedente singolo di successo, “Bellissima”. L’intero album, “E poi siamo finiti del vortice”, pubblicato lo scorso settembre, è un viaggio tra passato e presente.

Le sonorità anni ’80 sono modernizzate e attualizzate. Dopo i singoli “Bellissima”, “Mon Amour”, “Ragazza Sola”, ecco il quarto ed ultimo singolo dell’ottavo album in carriera, scritto, come al solito, dalla stessa cantante in collaborazione con Davide Simonetta e Paolo Antonacci (sì, proprio lui, suo figlio). L’idea di base è quella del flusso di coscienza.

Di cosa parla il testo dell’ultimo singolo di Annalisa, “Euforia”, omaggio alle sonorità anni ’80

In una recente intervista rilasciata su Sky Tg24, Annalisa ha raccontato il significato del pezzo, (così come ha spiegato il significato del brano che porterà a Sanremo, “Sinceramente”), affermando che, come ogni brano dell’album, anche “Euforia” rappresenta e identifica un sentimento. Si tratta dell’inizio di un viaggio e dell’incognita del futuro.

La canzone rappresenta una fase della vita, l’inizio di un’avventura, che nel suo caso specifico coincide con la pubblicazione del nuovo album. “Ma che bella la centrale elettrica. Da sdraiati sopra al tetto della macchina. Ce l’avevi ma dicevi sottovoce, io non ho paura”.

Presentato in anteprima durante una puntata di “X Factor”, il 16 novembre 2023, “Euforia” è stato accolto bene dalla critica e dal pubblico, seppur, scrive qualcuno, “non goda dell’effetto novità giovato dal primo singolo estratto: Bellissima”. Le riprese del videoclip sono state effettuate all’interno del Mediolanum Forum di Assago, durante il concerto in un palasport.

Flusso di coscienza e un susseguirsi di emozioni: il nuovo singolo di Annalisa

“E mettiamo sottosopra la mia nostalgia, quella che conosci solo tu, in teoria. Le mani sulle guance fior di latte” Se “Ragazza Sola” è la hit certificata disco d’oro, “Bellissima”, esattamente come “Mon Amour”, sono state certificate quattro volte disco di platino. Prosegue inarrestabile il successo di Annalisa, ed è stata sicuramente lei la regina assoluta della musica italiana del 2023.

Il disco “E poi siamo finiti nel vortice” è stato e continua a essere un successo clamoroso. “Che dolce malinconia, sarà per questa maledetta gelosia. Maledetta euforia, sono pazza di te. Qualcosa si muove, siamo noi controluce, la nascita di un’altra Venere siamo io e te”. “Euforia”, quarto singolo estratto, come accennato, riguarda il sentimento, un nuovo inizio, che può combaciare anche con l’inizio della giornata, con l’alba.

Si rivolge a tutti, inoltre, come sottolinea l’autrice, è un capitolo legato alla dimensione live, destinato alla condivisione con il pubblico. L’atteggiamento dance, dalle sonorità anni ’80, coinvolge e induce a ballare. Il testo racconta un intreccio di emozioni, in bilico tra delusione, sconforto, paura, gelosia. rivalsa, passione e, infine, euforia.

Impostazioni privacy