L’Eredità, Carlo Conti toglie il posto a Marco Liorni: il motivo

Niente più “L’Eredità”, Carlo Conti rimpiazza il quiz show di Rai 1 con la riproposizione di uno dei programmi storici della televisione di casa nostra.

Carlo Conti rimpiazza l'Eredità a marzo con Rischiatutto
Marco Liorni e Carlo Conti (Blueshouse.it)

“L’Eredità” è cominciata da meno di un mese, con il più longevo dei quiz show proposti dalla Rai in tempi moderni che era tornato sugli schermi a partire dallo scorso 2 gennaio. Alla conduzione c’è adesso Marco Liorni, che ha dato continuità al suo acclamatissimo “Reazione a catena”.

Il game show estivo, che da anni viene proposto in tv da giugno fino ai primi di settembre, per la prima volta ha ottenuto uno spazio maggiore finendo con l’essere prolungato fino a Capodanno. Poi è toccato a “L’Eredità” riprendere quello che è il suo posto consueto dal 2002 in poi.

A quanto pare però già si profila una sostituzione all’interno del palinsesto della Rai, che può contare anche su altri assi e su altre carte da giocare per cercare di vincere la incessante battaglia degli ascolti contro Mediaset.

A viale Mazzini possono contare anche sul fondamentale apporto di Carlo Conti. Uno che ha scritto pagine importanti sia per l’azienda che nel corso della sua carriera in televisione proprio a “L’Eredità”, tra il 2006 ed il 2013 e poi in staffetta con l’amatissimo Fabrizio Frizzi.

L’Eredità, Carlo Conti copre due grossi buchi

Carlo Conti rimpiazza l'Eredità a marzo con Rischiatutto
L’originale Rischiatutto (Blueshouse.it)

Sembra che alquanto presto possa arrivare la comunicazione ufficiale da parte della Rai di rimpiazzare “L’Eredità” con Carlo Conti e con la riproposizione di uno dei programmi che hanno fatto la storia della televisione italiana.

Si tratta di “Rischiatutto”, che in origine vide la conduzione di Mike Bongiorno dal 1970 al 1974. Ci saranno due puntate speciali che andranno a sostituire “L’Eredità”, con Carlo Conti che manderà in panchina Marco Liorni quindi solamente per due serate speciali.

Per quanto concerne la programmazione quotidiana, il quiz show rimane dov’è. Il fatto è che erano già state pianificate due messe in onda straordinarie in prima serata de “L’Eredità”. Il tutto sarebbe dovuto avvenire al sabato sera del 2 e 9 marzo prossimi, con la partecipazione di concorrenti vip.

Ma secondo quanto fatto sapere dall’esperto di dinamiche televisive, Davide Maggio, non ci sarebbe il tempo necessario per preparare queste puntate. Anche e soprattutto per problemi di disponibilità dei partecipanti famosi contattati. La cosa quindi vede un rinvio di alcune settimane. Se ne parlerà magari già a fine marzo.

Rischiatutto ad inizio anno era andato benissimo

Nel frattempo sarà compito del sempre efficace ed affidabile Carlo Conti coprire quegli spazi con due puntate di “Rischiatutto”. In origine però c’era l’intenzione di allestire due puntate speciali di “Tale e quale show” in versione Sanremo, proprio per sfruttare il traino del Festival 2024.

Ed invece sarà ancora una volta “Rischiatutto”, ancora con dei vip, proprio come avvenuto il 3 gennaio 2024 in un episodio celebrativo dei 70 compiuti dalla Rai proprio in quel giorno. A primavera inoltrata poi i telespettatori vedranno sempre Carlo Conti destreggiarsi alla conduzione de “I migliori anni”.

Il tutto senza dimenticare che ci potrebbe essere anche l’esordio di un nuovo programma condotto da Milly Carlucci proprio in quel periodo. Ed a Sanremo si punta ad avere anche Adriano Celentano dopo una lontananza dalla Rai che va avanti sin dal 2007.

Impostazioni privacy