“Domenica In”, sconcertante il commento su Amadeus a Sanremo: “È perché non hanno trovato di meglio”

“Domenica In”, sconcertante il commento che riguarda Amadeus e il Festival di Sanremo: “È perché non hanno trovato un conduttore migliore”.

Domenica In ospiti
Amadeus e quella confessione sul Festival di Sanremo – Blueshouse.it

Mancano solamente tre giorni all’inizio della cara canora più attesa dell’anno. Una rosa di super ospiti alla quale, di recente, si è aggiunto il nome della star hollywoodiana John Travolta. Senza trascurare il ventaglio ben nutrito di Big che quest’anno si esibiranno dal palcoscenico del teatro Ariston.

Amadeus, per la sua ultima edizione nelle vesti di conduttore, ha scelto di fare le cose in grande. Ha infatti selezionato la bellezza di 30 canzoni che concorreranno per lo scettro di vincitrice del Festival. Una chiusura d’effetto, senza ombra di dubbio, prima di dire addio alla trasmissione che ha consacrato la sua popolarità (qui per scoprire chi potrebbe essere il sostituto del classe 1962).

Ospite a “Domenica In” nel corso della puntata di oggi, il presentatore si è sbottonato parecchio rispetto a come saranno strutturate le cinque serate del Festival. Amadeus, inoltre, non si è sottratto dal rispondere ad alcuni interrogativi che gli sono stati posti dalla padrona di casa. Uno, in modo particolare, ha avuto come esito una confessione davvero sconcertante.

“Domenica In”, Amadeus e la risposta su Sanremo che mette i brividi: “Probabilmente non avevano di meglio”

Amadeus intervista "Domenica In"
Amadeus a “Domenica In” – Blueshouse.it

A “Domenica In”, durante la puntata del 4 febbraio, Amadeus ha promesso a Mara Venier un Sanremo pieno zeppo di sorprese. I 30 Big in gara, che si esibiranno tutti nel corso della prima puntata, sono stati scelti con cura e meticolosità dal presentatore.

La padrona di casa, curiosissima, ha cercato di carpire dal collega quali fossero le sue sensazioni rispetto al Festival. E se, soprattutto, si sarebbe mai aspettato di ottenere il successo racimolato in questi cinque anni: “Quando hai iniziato, lo avresti mai creduto possibile?“.

Non ha impiegato molto, l’ospite del talk show, a riferire a Mara Venier quale fosse la sua opinione in materia. E con che spirito, soprattutto, abbia affrontato la sua prima esperienza sul palco del teatro Ariston.

Quando mi chiamarono pensai subito che non avessero trovato un conduttore migliore“. Ha esordito così il classe 1962. Spiegando, di fatto, quale sia stata la chiave segreta che gli ha permesso, fin dalla prima edizione, di racimolare consensi a destra e a manca. “Forse – ha aggiunto Amadeus – fu la consapevolezza che avrei fatto un unico Sanremo. Mi sono sbizzarrito“.

Amadeus e la convinzione maturata su Sanremo: “Ero certo di farne solo uno. Perciò ho stravolto tutto”

Un primo Sanremo – quello in onda nel febbraio 2020 – che Amadeus non si sarebbe mai aspettato di ripetere. Addirittura, l’ospite di “Domenica In” ha confidato a Mara Venier di aver voluto stravolgere il programma proprio in virtù di quella che riteneva sarebbe stata un’esperienza fulminea.

Pensai che, se proprio dovevo farne uno, tanto valeva farlo in grande. E così ho voluto scombussolare tutto“. Cosi si è espresso Amadeus dinanzi alla conduttrice e collega che, puntualmente, gli ha fatto notare un piccolo particolare: nessun presentatore, prima di lui, aveva guidato per così tante edizioni di seguito la kermesse canora.

Impostazioni privacy