Lorenzo Tano, il dolore taciuto al padre Rocco: “Sognavo di dormire e non svegliarmi più”

Lorenzo Tano, il dolore più atroce taciuto al padre Rocco Siffredi: “Sognavo di andare a dormire e non svegliarmi più”. Rivelazioni pesantissime.

Lucrezia Lando ex
Lorenzo Tano in lacrime a “Ballando” – Blueshouse.it

Per festeggiare la finale di “Ballando con le Stelle” hanno pensato bene di concedersi una fuga romantica a Firenze. Lucrezia Lando e Lorenzo Tano formano indiscutibilmente la coppia “rivelazione” della corrente edizione del dancing talent.

Un affiatamento, il loro, che è parso subito palpabile agli occhi del pubblico a casa. Al punto tale che, solamente qualche settimana fa, i due uscivano allo scoperto durante un’ospitata a “La volta buona”, confermando una verità che i loro ammiratori, di fatto, avevano già intuito.

Nei confronti della sensualissima ballerina, il 27enne figlio di Rocco Siffredi parrebbe provare un sentimento totalizzante. Come da lui stesso rivelato durante l’ultimo appuntamento con “Ballando”, infatti, Lucrezia sarebbe riuscita a spazzar via il ricordo di un amore particolarmente sofferto. E dal quale Lorenzo Tano si è ripreso con molta fatica, dopo aver attraverso momenti di buio totale.

Lorenzo Tano, il dolore che non ha mai rivelato a nessuno: “Sognavo di dormire e di non svegliarmi”

lorenzo tano rapporto padre
Lucrezia Lando e Lorenzo Tano a “Ballando” – Blueshouse.it

Prima di incontrare Lucrezia Lando, nella vita di Lorenzo Tano vigeva il ricordo di un altro, totalizzante amore: quello per la sua fidanzata storica, alla quale il concorrente del dancing talent è stato legato per ben dodici anni.

Una rottura, quella tra i due, sopraggiunta a causa dell’intromissione dei genitori di lei. E della quale il classe 1996 ha trovato la forza di parlare solamente ai microfoni della trasmissione di Rai 1. “Per me lei era tutto, la mia motivazione per vivere“. Queste le parole che il 27enne ha speso nei confronti dell’ex fidanzata.

Una volta archiviato il suo rapporto d’amore, Tano ha ammesso di essersi ritrovato in un vortice di sofferenza (apparentemente) senza fine. Per il figlio di Rocco Siffredi, come da lui stesso reso noto, era venuta meno la ragione della sua felicità.

Sognavo di andare a dormire e non svegliarmi più“, è la confessione da brividi a cui l’aspirante ballerino si è lasciato andare. Parole, quelle adoperate dal classe 1996, che non hanno potuto far a meno di colpire i telespettatori da casa. E che non hanno lasciato indifferente lo stesso Rocco Siffredi. Quest’ultimo, già durante la diretta di sabato scorso, non mancava di commentare quanto udito assieme ai suoi fan di Instagram.

Rocco Siffredi e il dolore taciuto di suo figlio Lorenzo: “Non ne aveva mai parlato”

Pur avendo carpito la portata della sofferenza attraversata da suo figlio Lorenzo, Rocco Siffredi ha preferito non intromettersi e lasciare che il giovane gestisse la situazione in totale libertà. Eppure, come qualsiasi papà, la preoccupazione non avrebbe mancato di attanagliarlo.

Avevo capito tutto, ma lui non ha mai aperto bocca“, ha spiegato l’attore, dicendosi fiero del cambiamento a cui il 27enne è andato incontro durante la sua esperienza a “Ballando”. Di questo, Siffredi non ha tardato a ringraziare la sua maestra di danza Lucrezia Lando. Secondo l’attore, del resto, la serenità ritrovata di suo figlio sarebbe da ricondurre proprio al rapporto con la ballerina.

Impostazioni privacy