Angelina Mango, la FOTO da piccola in ricordo del padre morto 9 anni fa esatti

La data dell’8 dicembre è una di quelle che Angelina Mango non potrà mai dimenticare, e per un triste motivo. Cosa ha fatto lei di così toccante.

Angelina Mango omaggia il padre morto nel 2014 su Instagram
Angelina Mango (Blueshouse.it)

Il padre di Angelina Mango era famoso, e tutti quanti lo conoscono. Si tratta proprio di Mango, autore di tantissimi successi quali “La Rodine”, “Oro”, “Come Monna Lisa” e tante altre hit tanto care a chi vive in Italia e non solo.

La giovanissima cantautrice di Maratea e sua mamma, Laura Valente (ex vocalist dei Matia Bazar) dovettero dirgli addio esattamente l’8 dicembre del 2014. In quel triste giorno Angelina Mango perse il papà a causa di un malore improvviso proprio mentre stava cantando “Oro” nel corso di un evento di beneficenza.

A quei tempi Angelina Mango aveva solamente 13 anni, ed il suo famoso ed amatissimo papà 60. Tra l’altro proprio a margine del funerale di quest’ultimo morì pure il 75enne Giovanni Mango, per un attacco di cuore. Questi era il fratello maggiore del cantautore e zio della ragazza che tanto successo ha raccolto soprattutto dal 2020 in poi.

Ora la stessa Angelina Mango ha voluto omaggiare il padre scomparso ormai da tanto tempo, con una storia che lei stessa ha pubblicato sul suo profilo personale Instagram. Il riferimento non può essere casuale, e per due motivi nello specifico.

Angelina Mango, su Instagram il ricordo del papà che non c’è più

Angelina Mango omaggia il padre morto nel 2014 su Instagram
Angelina Mango e la sua storia su Instagram (Blueshouse.it)

La cantautrice pubblica una immagine che la ritrae all’epoca in cui perse il papà. Mango morì l’8 dicembre del 2014, quando lei aveva appena 13 anni, come detto. Ed eccola ritratta in quelle fattezze, come era allora. La storia social tra l’altro risale proprio a ieri, giorno dell’Immacolata Concezione.

Un giorno in cui da tradizione in tutte le case ci si dà da fare tutti insieme per fare l’albero di Natale ed il presepe. Ma che per Angelina verrà ricordato per sempre come un appuntamento che ogni anno le recherà tristezza, anche se ogni lutto, a distanza di tempo, alla fine viene elaborato.

Ed il ricordo di coloro che non ci sono più passa dal provare dolore all’avvertire una dolcezza nostalgica, agrodolce. Magari facendo spazio a quelli che sono stati i momenti divertenti, buffi, anche assurdi vissuti insieme.

Ed Angelina è riuscita a spiccare il volo sicuramente anche sulla spinta di quanto di terribile si ritrovò a vivere da adolescente. Il modo migliore per omaggiare Mango è stato ripercorrerne le orme, ed è quello che lei è riuscita a fare dal 2016 in poi, quando si trasferì a Milano con la sua famiglia cantando in un gruppo nel quale il fratello Filippo, nato nel 1995, si esibiva in qualità di batterista.

Da lì in poi per Angelina è stato tutto un crescente, con il suo primo album dato alle stampe, il contratto firmato con la Sony Music, la partecipazione a ad “Amici” ed i suoi primi tour che hanno registrato ovunque il tutto esaurito in ogni angolo d’Italia.

Nel frattempo la ragazza sarà presente al Festival di Sanremo 2024, e per lei sarà un altro grande momento di una carriera destinata a brillare per decenni. Persino Al Bano ha cantato un suo brano, e non è una cosa che succede a tutti.

Impostazioni privacy