Alessandro Baricco si apre come un libro: “Con la malattia ho scoperto anche cose belle”

Lo scrittore Alessandro Baricco e la malattia che gli ha fatto provare paura ma anche nuova consapevolezza, come sta lui oggi.

Alessandro Baricco tiene la malattia a bada e fa sapere che si è sposato
Alessandro Baricco (Foto Ansa) Blueshouse.it

Alessandro Baricco e la malattia, è lo scrittore stesso a fornire un aggiornamento importante su quelle che sono le sue attuali condizioni di salute. Da due anni lui sta convivendo con una forma di leucemia acuta che lo ha costretto a sottoporsi a delle cure continue.

Questa cosa ha costretto Alessandro Baricco a curare la malattia grave della quale soffre per tutta l’estate scorsa in ospedale. Il drammaturgo ed autore televisivo cerca di sdrammatizzare, nel corso della sua presenza come ospite a “Che tempo che fa” su NOVE.

Da Fabio Fazio Alessandro Baricco minimizza sulla malattia pesante che lo affligge dicendo di stare bene tutto sommato, “altrimenti non sarei qui”. Però tutto questo lo sta sottoponendo a degli sforzi fisici immani, mai provati prima.

Contrastare un male che ti colpisce nel fisico e nella psiche richiede tutte le energie possibili. E quando vedi che non riesci a lavarti neppure i denti da solo capisci una volta per tutte di quanto lungo sia il cammino da intraprendere. Ma anche di come non puoi permetterti di fermarti.

Alessandro Baricco e la malattia, c’è anche qualcosa di buono

Alessandro Baricco tiene la malattia a bada e fa sapere che si è sposato
Alessandro Baricco in un selfie (Blueshouse.it)

Quella da Fazio ha rappresentato la prima uscita pubblica in tv dall’annuncio della scoperta riguardo all’avere la leucemia, per lo scrittore 66enne di Torino. Il quale ha compiuto gli anni lo scorso 25 gennaio.

Baricco ha però rivelato anche una bella notizia: nello scorso mese di dicembre lui è convolato a giuste nozze con la sua compagna, la pianista veneta classe 1986 Gloria Campaner. Nella chiacchierata intrattenuta con Fazio sono state fatte tante riflessioni utili.

E Baricco, che fa della comunicazione e dell’importanza del linguaggio verbale il suo pane quotidiano, si è detto sorpreso di quanto gli siano stati utili i social network. È lì che ha annunciato per la prima volta di essere malato ed è lì che si è reso conto di essere un personaggio pubblico molto amato ed apprezzato.

Dispiace che l’uso virtuoso dei social sia emerso in una circostanza così brutta. Però lo stesso Baricco si è definito “un antipatico non abituato a sentire affetto dal mondo. Per cui tutti i messaggi di vicinanza e di incoraggiamento ricevuti da migliaia di persone mi hanno sorpreso”.

C’è anche un aspetto antipatico che lo scrittore piemontese è riuscito ad evitare o quanto meno a tenere a bada. E riguarda il clamore legato ad un vip quando si ha a che fare con qualcosa di eclatante, proprio come può esserlo una malattia nel caso di un personaggio famoso.

Ma lui non nasconde di avere provato paura. Il che è buono perché quando senti di avere paura significa che desideri che tutto passi. Ed è il desiderio che tiene la paura a bada e che ti spinge a dare tutto te stesso per fare si che ogni cosa brutta passi.

Proprio Baricco ci ha donato un racconto dall’anima fortemente jazz. Altri due vip sono alle prese con delle malattie. Sono Kate Middleton, per la quale si stanno facendo largo ipotesi inquietanti, e Costantino Vitagliano, in pratica il primo celebre cronista nella storia della tv italiana.

Impostazioni privacy