Tragedia Terrificante per il calciatore italiano: “Hanno ucciso mia madre..”

Campione d’Italia per due volte con il Napoli, Andrea Carnevale ha vissuto anche una tragedia terrificante quando era ragazzino.

Andrea Carnevale parla del dramma del padre che uccise la madre
Andrea Carnevale (Blueshouse.it)

Andrea Carnevale fu uno degli eroi del primo scudetto del Napoli. Assieme a Diego Armando Maradona e Bruno Giordano lui andava a comporre il favoloso tridente Ma-Gi-Ca. Ma dopo l’azzurro per lui ci furono poche altre soddisfazioni.

Di Andrea Carnevale in molti ricordano la storia d’amore avuta con Paola Perego, con i due che si conobbero nel corso della metà degli anni Ottanta. Quello era il periodo in cui l’attaccante ottenne il massimo dal calcio, quando nel 1986 iniziò la sua esperienza durata poi quattro anni con il Napoli.

All’ombra del Vesuvio Andrea Carnevale vinse anche un altro scudetto, due Coppe Italia la Coppa UEFA. Tornando alle sue vicende sentimentali, con la Perego l’amore finì nel 1997, quando lei chiese ed ottenne il divorzio.

I due ebbero due figli, Giulia e Riccardo Carnevale, poi lui si è legato a Beatrice, dalla quale ha avuto un’altra figlia, Arianna, nel 2002. Il matrimonio con Beatrice risale al 2005. Ad oggi l’ex giocatore continua a lavorare nel mondo del calcio, rivestendo da più di dieci anni il ruolo di capo degli osservatori dell’Udinese.

Andrea Carnevale, il dramma in famiglia

Andrea Carnevale parla del dramma del padre che uccise la madre
Andrea Carnevale e la moglie Beatrice (Blueshouse.it)

In occasione del suo 63° compleanno, che Carnevale ha compiuto lo scorso 12 gennaio, il quotidiano “La Repubblica” lo ha intervistato raccogliendo alcune rilevazioni davvero tremende. L’ex calciatore parla dell’episodio di cronaca nera che coinvolse i suoi genitori.

In un giorno del 1974 il padre Gaetano uccise a colpi di ascia la moglie Filomena, madre di Andrea e dei suoi tre fratelli e tre sorelle. La donna stava lavando i panni in un fiume che passava dietro casa. A quanto pare il papà di Carnevale era un violento. L’uomo poi si sarebbe suicidato nel 1983 all’interno del manicomio giudiziario di Aversa, in provincia di Caserta, dove era stato recluso.

L’incontro con la Perego avvenne nel 1987 a Venezia. Purtroppo il loro amore non sarebbe durato se non per dieci anni. Lui ha ammesso di avere compiuto degli errori ma ribadisce come anche la sua ex coniuge abbia le sue responsabilità, ribadendo di essere stato tradito e lasciato.

Quel che conta è che lui è riuscito a superare quel trauma tremendo vissuto da adolescente. E che con tutti quanti i suoi figli le cose ora vadano bene. Infatti adesso i rapporti sono più frequenti, nonostante lui viva ad Udine.

E per finire risulta che anche con Paola Perego e con il compagno di lei, l’agente dei vip Lucio Presta, ci siano delle relazioni cordiali. Di recente Presta aveva fatto parlare per la fine del rapporto di lavoro con Amadeus, che non viene più rappresentato dalla società di Lucio.

Impostazioni privacy