Scandalo: il cantante dei Blues Brothers italiani dietro le sbarre per abusi su minori

Una situazione aberrante e mostruosa coinvolge un personaggio noto di una certa scena musicale. Quello che ha fatto è terribile ed era stato colto anche in flagranza di reato.

Il cantante Graziano Rigamonti di una cover band dei Blues Brothers arrestato per abusi sui minori ed altri reati
Strumenti musicali (Blueshouse.it)

Il cantante G. R., in arte Greg ed assolutamente non il più famoso componente del duo comico Lillo e Greg, del quale è soltanto un omonimo, è stato arrestato per dei reati a dir poco immondi. Trentaquattro anni, G. R. è finito in carcere con le accuse di scambio di materiale pornografico con protagonisti dei minori e di prostituzione minorile.

Questo personaggio era noto per fare parte di una band di cover dei Blues Brothers. Il cui nome è famoso in tutti e cinque i continenti. A parlare della vicenda di G. R. è il quotidiano “Il Corriere di Milano”. Il giornale narra anche quelle che sono alcune tappe significative dell’inchiesta che ha portato il musicista in manette.

Gli inquirenti si sono concentrati su di una attività situata nella piccola località lombarda di Brivio, in provincia di Lecco. Aberrante è quello che si legge, con rapporti di gruppo avuti da giovanissimi di età non ancora maggiorenne, sottoposti ad assunzione di sostanze stupefacenti tali da stordirli.

Ed Il Corriere di Milano si riferirebbe a G. R. come a “l’uomo con la borsa ripiena di pasticche”, che avevano per l’appunto lo scopo di stordire le sue vittime per sottoporle ad abusi e per costringerli alla sua volontà. Tutto questo era rivolto anche a fare soldi.

Come disonorare il buon nome dei Blues Brothers: quest’uomo colto sul fatto durante un abuso

Il cantante Graziano Rigamonti di una cover band dei Blues Brothers arrestato per abusi sui minori ed altri reati
Carabinieri (Blueshouse.it)

Con le vittime adescate infatti venivano approcciati dei potenziali clienti, mediante delle apposite applicazioni di incontri. Si trattava quasi sempre di uomini in età matura a salire. Le orribili vicende delle quali parlano gli inquirenti avrebbero avuto luogo in un motel situato in provincia di Milano.

Le ipotesi di reato per quest’uomo ritenuto responsabile sono molto pesanti. Tra l’altro come aggravante nei confronti di questo personaggio risultava già esserci un provvedimento di arresti domiciliari. La persona in questione infatti era stata ritenuta colpevole per una accusa di violenza carnale nei confronti di una giovane di 17 anni.

Come ulteriore prova a carico dell’imputato, e che certamente finiranno con l’avere un peso importante a suo sfavore risulta esserci l’irruzione dei carabinieri nel sopra citato bar, dove l’uomo al quale è stato imputato tutto quanto descritto era stato colto in flagranza di reato.

Con lui c’erano un minore ed una minore, con quest’ultima sottoposta ad abusi. Ed entrambi avevano sostenuto ai militari dell’Arma di essere stati drogati con dello Xanax.

I Blues Brothers originali hanno tutt’altra storia, ed in Italia da tempo ci sono tante cover band che ne imitano lo stile sia in ambito musicale che per quanto riguarda l’abbigliamento. Ad aprile la band sbarcherà in Italia per il suo tour, proponendo alcuni dei suoi successi più conosciuti ed amati.

Impostazioni privacy