Chiara Ferragni senza pace, anche i gioielli fanno flop. Nessuno li vuole anche se svenduti

Un fine anno senza pace per Chiara Ferragni che ora, insieme al scandolo e alle indagini, deve subire anche il flop della collezione di gioielli.

chiara ferragni gioielli
Un post in Chiara Ferragni presenta la collezione gioielli (Blueshouse.it)

Un dicembre nero per Chiara Ferragni che oltre allo scandalo e le alle indagini del pandoro-gate, ora vede crollare anche gli affari. Per lei in queste settimane si è parlato di trauma psicologico, si è fatta ogni ipotesi possibile sulla scelta comunicativa attuata, ovvero il silenzio stampa totale ed incondizionato, e contro di lei si è scagliato chiunque.

Dopo la multa del Codacons per l’ormai famosissimo pandoro-gate, i guai non hanno fatto altro che aumentare, tanto che ora diverse Procure e la Guardia di Finanza hanno acquisito i documenti per capire meglio il ruolo dell’imprenditrice sul caso.

Nel frattempo c’è stata la continua e inesorabile perdita dei follower sui social -che per un’imprenditrice che nasce influencer vuol dire perdita di affari e guadagni- e un grave danno di immagine che ha determinato la rescissione già del primo contratto di collaborazione, in questo caso con Safilo per la linea di occhiali da sole. A questo quadro già non bello ora si aggiunge per Chiara Ferragni anche la delusione per la collezione di gioielli che è un vero flop.

“Non rinnoveremo più l’accordo”, per il Ferragni brand è un abisso senza fine

chiara ferragni emerald collection
Chiara Ferragni con i gioielli della sua Emerald Collection (Blueshouse.it)

A parlare del flop dei gioielli di Chiara Ferragni è un gioielliere emiliano che ha parlato con il Corriere della Sera, al giornale il commerciante ha riferito di come la collaborazione sia iniziata con entusiasmo e che proprio il suo punto vendita sia stato uno dei primi ad aderire al progetto fin dal momento della nascita nel 2021.

Ci si aspettava file all’ingresso proprio per l’acquisto di questi gioielli, creati in collaborazione con Morellato, ma non è mai stato così. Certo all’inizio i gioielli del brand si vendevano e anche bene, considerando che sono considerati di fascia premium, eppure il boom non c’è mai stato.

Poi negli ultimi mesi, ben prima dello scandalo, il gioielliere si è accorto del calo nelle vendite. Un po’ per antipatia un per invidia la clientela ha sempre di più declinato i gioielli a marchio Ferragni. Certo il colpo finale è arrivato proprio con lo scandalo del Pandoro Balocco.

Gioielli svenduti che nessuno acquista

Ora i gioielli Ferragni sono venduti con sconti anche del 50% proprio per togliere dal negozio quel che rimane, ma a quanto pare nessuno vuole acquistarli. Per il gioielliere emiliano c’è una sola certezza ovvero, che al termine della scadenza del contratto, la collaborazione non sarà rinnovata. Non si sa nel resto d’Italia ma è presumibile pensare che la situazione non sia tanto diversa, indossare e mostrare Ferragni ora come ora non è più cool.

Un flop su tutti i fronti, per dirla nel linguaggio finanziario, un dicembre nero per Chiara Ferragni.

Impostazioni privacy