“Dragostea Din Tei”, il tormentone rumeno che abbiamo cantato tutti: sì, ma di cosa parla?

Di cosa parla la tanto famosa Dragostea Din Tei? Ancora oggi è un brano che fa ballare la generazione nata o cresciuta negli anni Novanta.

Haiducii in Dragostea Din Tei
Haiducii in Dragostea Din Tei (YouTube @embassyone) – BluesHouse.it

Dragostea Din Tei è un brano del 2003 degli O-Zone, una boy band moldava formatasi nel 1999. La nota canzone può essere considerata benissimo la loro più famosa hit, prima di arrivare in Italia aveva già scalato le classifiche in Francia, Regno Unito, Austria e Germania. Negli Stati Uniti, invece, diventa celebre essendo uno dei primi video virali pubblicati su YouTube.

In Italia è stata resa nota dalla cantante italo-rumena Haiducii, che registra una cover dalle sonorità dance che la portano a scalare le classifiche italiane e rendendola una vera hit in pochissimo tempo.

Un successo che fa ballare ancora oggi

O-zone gruppo
O-zone (YouTube @TimeRecords) – BluesHouse.it

La versione della cantante Haiducii è quella più conosciuta sul suolo italiano, tanto che è quella che ancora i dj amano suonare durante le loro serate a tema anni Novanta e Duemila. Il brano è stato scritto e prodotto da Dan Bălan, componente degli O-Zone assieme ad Arsenie Todiraș e Radu Sârbu ed è una traccia dell’album DiscO-Zone del 2003.

Inoltre, nel 2008, DiscO-Zone del 2003 è stata campionata da T.I. e Rihanna per il loro singolo Live Your Life. Nel 2012, invece, è stata ripresa dagli ItaloBrothers per My Life is a Party. Un successo senza tempo che anche se non è cantato in italiano fa ballare ogni giorno milioni di italiani. Proprio perché è scritta e cantata in rumeno, una curiosità è sorta sul significato del brano.

Di cosa parla la hit Dragostea Din Tei

La canzone si è sentita così tante volte che anche se non si conosce la lingua rumena, oramai il testo si conosce a memoria. Il titolo Dragostea Din Tei significa Amore Sotto Il Tiglio e già da qui si evince che il testo del brano sia d’amore. Di seguito il testo e la sua traduzione.

Alo, Salut, sunt eu, un haiduc,
Si te rog, iubirea mea, primeste fericirea.
Alo, alo, sunt eu Picasso,
Ti-am dat beep, si sunt voinic,
Dar sa stii nu-ti cer nimic

Ciao, ciao, sono un fuorilegge,
E per favore amore mio, prendi la felicità.
Ciao, ciao, sono Picasso,
Ti ho fatto uno squillo, e sono forte,
Ma devi sapere che non chiedo niente

Vrei sa pleci dar nu ma, nu ma iei,
Nu ma, nu ma iei, nu ma, nu ma, nu ma iei.
Chipul tau si dragostea din tei,
Mi-amintesc de ochii tai

Voglio andarmene ma non mi prendi, non mi prendi,
Non mi prendi, non mi prendi, non mi prendi, non mi prendi.
Il tuo viso e l’amore sotto il tiglio,
Ricordo i tuoi occhi

Te sun, sa-ti spun, ce simt acum,
Alo, iubirea mea, sunt eu, fericirea.
Alo, alo, sunt iarasi eu, Picasso,
Ti-am dat beep, si sunt voinic,
Dar sa stii nu-ti cer nimic

Ti chiamo, lascia che ti dica, come mi sento ora,
Ciao amore mio, sono io, felicità.
Ciao, ciao, sono di nuovo io, Picasso,
Ti ho fatto uno squillo, e sono forte,
Ma devi sapere che non chiedo niente.

Impostazioni privacy