Ridley Scott, boom di critiche per il suo “Napoleone”: cosa non va giù agli storici

Il nuovo film su Napoleone diretto da Ridley Scotti è appena uscito nelle sale e già piovono critiche su alcune accuratezze storiche.

Napoleon film
Napoleon locandina (Facebook) – Blueshouse.it

Napoleon ha fatto il suo debutto al cinema il weekend scorso, ma le critiche da parte degli storici non hanno tardato ad arrivare. Mentre a livello tecnico la pellicola ha incontrato il favore del pubblico e di critici con la spettacolare fotografia, la regia asciutta e la messa inscena delle battaglie, stessa cosa non si può dire dal punto di vista narrativo. Gli storici, soprattutto, sono quelli che hanno storto maggiormente il naso dopo la visione del film.

Pioggia di critiche per il film su Napoleone: cosa non va storicamente?

Joaquin Phoenix e Ridley Scott
Joaquin Phoenix e Ridley Scott (Facebook) – Blueshouse.it

Il nuovo film di Ridley Scott è categoricamente bocciato dagli storici per via della poca accuratezza storica. Secondo il loro parere, manca una parte fondamentale della sua vita, ovvero gli anni vissuti in Italia, nei quali inizia la sua brillante carriera. “Una lacuna che è difficilmente giustificabile dal punto di vista storico“, afferma lo storico Lucio Villari. Tuttavia, secondo lo storico, non si può considerare Napoleon come un cattivo film, nonostante le inesattezze e le mancanze.

Più aspro è, invece, la critica dello storico Franco Cardini. Lui aveva già poche speranze che il film fosse storicamente accurato, in quanto aveva ben presente il lavoro svolto ne Il Gladiatore e Le crociate – Kingdom of Heaven. È consapevole che come regista agisce a suo piacimento e per chi cerca un film storico, non è questo il caso.

La risposta di Ridley Scott alle critiche

Le polemiche riguardanti l’esattezza storica  hanno raggiunto il regista, il quale ha tenuto a dire la sua opinione. Difatti lui si difende affermando che chi vuole conoscere e studiare davvero il personaggio lo fa tra i banchi di scuola, l’università o in biblioteca, non di certo guardando un film.

Cardini, conoscendo già il regista, aveva già presunto questa tipologia di pellicola, ma avrebbe comunque voluto che Ridley Scott informasse il suo pubblico prima dell’uscita del film. Probabilmente una scelta voluta e ben studiata. D’altronde Napoleon è un film storico solo in parte, visto che le vicende storiche fanno da sfondo alla storia d’amore con Giuseppina.

Come anticipato, l’accuratezza storica è l’unica cosa che manca in questa pellicola. La bravura di Joaquin Phoenix, se non avete ancora visto Napoleon e amate l’attore dovete recuperare questi film, è impareggiabile come quella della sua co-protagonista. Senza dubbio un film che va, comunque, recuperato.

Impostazioni privacy