Pino Insegno attacca Marco Liorni per la conduzione de L’Eredità: ecco come lo soprannomina

Il programma RAI “L’Eredità”, in partenza a gennaio, ha già suscitato tante polemiche: il manager di Pino Insegno attacca anche Marco Liorni.

Pino Insegno contro Marco Liorni
Pino Insegno contro Marco Liorni (Blueshouse.it)

Negli ultimi mesi, il programma “Mercante in Fiera”, rispolverato dalla RAI dopo anni, ha suscitato tante polemiche. Le parole del conduttore Pino Insegno riguardanti la “Gatta Nera” avevano sollevato un polverone. Che poi, a dirla tutta, il suo discorso era stato manipolato e strumentalizzato. In tempi di “politicamente corretto”, dire una parole fuori posto è da condanna.

Il programma, nonostante tutto, ha preso il via, rischiando di chiudere poco dopo per il flop di ascolti. “Mercante in Fiera” era un programma vecchio già 20 anni fa, figuriamoci oggi, nel 2023. Comunque sia, nonostante le forti critiche, e anche le malelingue, il programma proseguirà fino alla primavera. Ma le polemiche non si sono smorzate.

Le durissime parole del manager di Pino Insegno contro il suo socio Lucio Presta, assistito di Marco Liorni

Il conduttore e doppiatore Pino Insegno
Il conduttore e doppiatore Pino Insegno (Blueshouse.it)

Il manager di Pino Insegno, Diego Righini, è tornato a parlare della trasmissione “L’Eredità”, il quiz show di RAI 1 che da gennaio sarà condotto da Marco Liorni. Righini si è scagliato contro Lucio Presta, suo collega, il quale cura gli interessi di Liorni. “Pino Insegno ha scelto Reazione a Catena, il suo programma storico, dove ancora detiene il record di share in RAI”, ha annunciato.

Dopodiché, ha aggiunto “L’Eredità è stata lasciata al Presta’s Boy”, riferendosi a Marco Liorni. Parole forti, da parte del manager, il quale ha poi proseguito attaccando i vertici RAI, definendo la comunicazione dell’azienda “di sinistra”, per aver trattato malissimo il suo assistito, ovvero Insegno. “Lucio Presta mi fa guerra e io la faccio a lui”.

Tensione in casa RAI per la conduzione dei suoi programmi

Insomma, c’è tensione in casa RAI, dove i manager di due stimati conduttori si attaccano a voce alta, il tutto per la contesa alla conduzione del programma “L’Eredità”, il cui posto lasciato vacante da Flavio Insinna, la scorsa primavera, è stato oggetto di contesa nelle ultime settimane.

Dopo le accuse dei manager, è dovuto intervenire l’Amministratore Delegato RAI Roberto Sergio, il quale ha risposto a Righini che approfondirà la vicenda e prenderà gli opportuni provvedimenti. “In un periodo in cui dovremmo festeggiare gli ottimi risultati di The Voice Kids, di Ballando con le Stelle, di In mezz’ora, ci troviamo a replicare alle polemiche per le prese di posizione non più accettabili”.

Una brutta vicenda che rischia di mettere tutti contro tutti in sede RAI, e di farsi guerra a vicenda. Tra l’altro, a rimetterci sono anche gli stessi conduttori, i quali, al posto di lavorare in maniera serena, si ritrovano invischiati in una vicenda delicata.

Impostazioni privacy