Maria De Filippi, in tanti anni di “C’è posta per te” non le era mai successo: “Non so come difenderti”

“C’è posta per te”, Maria De Filippi non si era mai trovata così in difficoltà in tanti anni di trasmissione: “Davvero, non so come difenderti”.

Maria De Filippi C'è posta per te
Maria De Filippi in difficoltà a “C’è posta per te” – Blueshouse.it

È risaputo che Maria De Filippi, quando si tratta di intervenire nelle storie protagoniste di “C’è posta per te”, non si tiri mai indietro. Accade raramente, tuttavia, che la padrona di casa del format arrivi a rimproverare non tanto colui/colei che viene mandato/a a chiamare, quanto la persona che si è rivolta al programma per chiedere aiuto.

Durante la puntata di sabato 27 gennaio – peraltro campionessa di ascolti della serata -, ciò nonostante, si è verificato proprio un siparietto di questo genere. I protagonisti, in quel frangente, erano i giovani Valerio e Consuelo, genitori di due figli e da poco allontanatisi definitivamente.

Come spiegato da De Filippi al principio della storia, la colpa era tutta da attribuire a Valerio: “In 11 anni ha cambiato 11 lavori, motivo per il quale Consuelo è tornata a vivere con la madre“. Il giovane, consapevole di non aver garantito alla sua famiglia la serenità di cui quest’ultima aveva bisogno, si è rivolto a “C’è posta per te” proprio per avere un’ulteriore possibilità con la moglie.

All’arrivo di Consuelo in studio, però, l’atteggiamento di Maria De Filippi è parso immediatamente discostarsi rispetto al solito. Per la prima volta, la padrona di casa del format pareva trovarsi in estrema difficoltà.

Maria De Filippi non sa come aiutare Valerio: “Mi viene difficile difenderti”

consuelo e valerio c'è posta per te
La storia di Consuelo e Valerio – Blueshouse.it

Fin dalle sue prime dichiarazioni in studio, le ragioni di Consuelo sono parse comprensibili agli occhi di tutti. “Come faccio a fidarmi di nuovo? In 11 anni abbiamo affrontato 5 traslochi. Devo pensare ai miei figli“. Queste le ragioni per le quali, come svelato dalla giovane, l’idea di dare un’ulteriore possibilità a Valerio sarebbe stata pura follia.

Maria De Filippi, per la prima volta in oltre vent’anni di “C’è posta per te”, sembrava non riuscire a controbattere all’ospite. Di fatto, le motivazioni addotte da Consuelo erano più che ammissibili secondo la presentatrice. La quale, nel rivolgersi a Valerio, non ha certamente trattenuto il proprio reale pensiero.

Mi viene difficile difenderti. Che potrei dirle?“, ha osservato De Filippi, come se volesse gettare la spugna. Ciò nonostante, da ostinata padrona di casa qual è sempre stata, la presentatrice ha trovato il modo di valorizzare persino l’operato dell’uomo che aveva cambiato ben 11 lavori in 11 anni.

Ha dato disposizioni alla banca affinché, ogni mese, ti arrivi un bonifico e gli assegni familiari“. Questo, agli occhi della conduttrice, sarebbe stato l’unico gesto concreto al quale Consuelo, laddove lo avesse ritenuto opportuno, avrebbe potuto aggrapparsi. Alla fine, la giovane non ha potuto evitare di lasciarsi convincere dalla frase pronunciata da Maria.

Consuelo dà un’altra possibilità a Valerio: “Non torniamo insieme. Però lascio la porta aperta”

L’apertura della busta non sarebbe mai avvenuta senza lo “zampino” di Maria De Filippi. Valerio, dal canto suo, ci ha messo l’impegno a versare ogni mese un assegno di mantenimento ai figli e all’ex compagna Consuelo. La quale, al netto delle peripezie attraversate a causa del giovane, non gli ha completamente voltato le spalle.

Se aprire la busta significa lasciargli uno spiraglio di speranza, allora va bene. Ma non stiamo tornando insieme“. Ha subito messo le cose in chiaro la persona mandata a chiamare. Prima, di fatto, di avvicinarsi al papà dei suoi figli per abbracciarlo.

Impostazioni privacy