La commovente commedia sulla diversità da guardare su Prime: “Wonder”, storia di un bambino diverso

Un bel film per tutta la famiglia da guardare su Prime, si chiama “Wonder” ed è una riflessiva commedia drammatica sulla diversità.

Owen Wilson interpreta il papà di Auggie
Owen Wilson interpreta il papà di Auggie (Blueshouse.it)

C’è chi lo definisce un film scontato, a tratti melenso, in alcuni passaggi dal pathos eccessivo, spinto al limite per commuovere gli spettatori. In effetti, il film “Wonder” potrebbe essere anche questo. Tuttavia, se fosse così semplice girare un film del genere, al cinema ne uscirebbero molti di più, poiché sono quei film per famiglie che trasmettono pace, fanno riconciliare con la propria quotidianità.

Eppure, pellicole del genere non si trovano spesso, perché ci sono film che tentano vanamente di commuovere, e film che, invece, si guardano con le lacrime agli occhi. “Wonder”, diretto da Stephen Chbosky e tratta dall’omonimo romanzo di R.J. Palacio, uscito nelle sale cinematografiche nel 2017, riesce perfettamente nel suo intento. Uno di quei film da guardare su Amazon Prime.

“Wonder”, la commedia sulla diversità da guardare su Prime con tutta la famiglia

Il bambini August detto Auggie
Il bambini August detto Auggie (Blueshouse.it)

Regia pulita, ottimo cast, frasi ad effetto e tanta genuinità, sono gli ingredienti di “Wonder”, un film sicuramente sincero, che racconta la vita di Auggie, un bambino nato con delle malformazioni che trascorrere l’infanzia tra casa e ospedale. A un certo punto, i medici danno l’ok per farlo uscire per la prima volta, e così Auggi inizia a integrarsi nella società.

Tuttavia, il suo aspetto è diverso da quello degli altri, a scuola lo allontanano, lo trattano come fosse un alieno. Auggi tenterà di superare l’ostacolo della diversità, in una società omologata dove tutti sono simili. Un film sulla diversità, pensato per le famiglie, ma anche per le scolaresche, e un tema che conquista, che affascina, che commuove e fa riflettere.

Una storia semplice, ben equilibrata, che tratta di diversità, di bullismo, di integrazione sociale, di gentilezza. Un po’ di retorica, che non fa mai male, e una sceneggiatura imperfetta ma che riesce ad arrivare al punto, conquistando lo spettatore. “Wonder” è un film da guardare, è educativo e regala emozioni spontanee.

I valori che diamo per scontati

Tra l’altro, si alternano spaccati di vita quotidiana di tutta la famiglia, ed è interessante notare i vari punti di vista, come ad esempio la visione della sorella di Auggi, la quale ritiene il fratello un poco ingombrante, poiché focalizza su di sé tutte le attenzioni dei genitori. Gli attori, Julia Roberts e Owen Wilson, interpretano questo senso di colpa, con conseguente redenzione, in modo eccelso.

Entrambi nascondono un mondo interiore molto complesso, sono iperprotettivi nei confronti del bambino, e cercano di soffocare la loro sofferenza quotidiana. Il loro ruolo è decisivo nella crescita del figlio, così come è decisivo l’ambiente scolastico, il che dona a “Wonder” una caratteristica maggiormente realistica. Famiglia e scuola concorrono in egual modo all’educazione.

Impostazioni privacy