Luciana Littizzetto, la scelta più difficile della sua vita: “Mi chiusi in uno stanzino prima di tornare in me”. Da lacrime

Luciana Littizzetto dopo un periodo di silenzio è tornata a parlare della sua Vita privata e di due eventi davvero segnanti

Luciana Littizzetto
Un primo piano di Luciana Littizzetto (blueshouse)

Luciana Littizzetto, torinese, 59 anni lo scorso 29 ottobre, è uno dei personaggi di punta dello spettacolo, in generale, e della televisione italiana, in particolare, di maggior pregio e prestigio. Parliamo di una artista che dal suo esordio, datato 1989, non ha veramente sbagliato un colpo. E’ passata dall’essere una giovane esordiente, con mostri sacri come Arnoldo Foà e Paolo Rossi, ai primi grandi successi di massa con Claudio Bisio e la Gialappa’s Band. Fino ad approdare al rapporto professionale con Fabio Fazio.

Nasce tutto con Quelli che il Calcio programma che Fazio ha ideato e guidato fino al 2001. Ed è da quel rapporto professionale che, di fatto, nasce Che Tempo che Fa programma che dopo le note polemiche politiche in autunno è passato dalla Rai a La Nove. Mantenendo lo stesso livello di pubblico, di audience, di gradimento e soprattutto di raccolta pubblicitaria. Un vero e proprio gioiello del panorama televisivo nazionale e non. Un appuntamento che da quasi venti anni tiene incollati allo schermo milioni di appassionati e di fan.

Luciana Littizzetto e l’adozione dei figli

Luciana Littizzetto a Che Tempo che Fa
Luciana Littizzetto durante una puntata di Che Tempo che Fa ( blueshouse.it)

Un programma nel quale, tanto Fabio Fazio quanto Luciana Littizzetto non hanno mai lesinato di mettere a nudo anche proprie vicende private. La Littizzetto in particolare, pur essendo molto riservata, ha fatto capire che cambiava qualcosa nella sua vita tanto nel momento della fine della storia con Davide Graziano, suo compagno dal 1997 al 2018 tanto nell’arrivo dei tre figli.

Tre figli che la stessa Littizzetto definisce figli partoriti dal cuore essendo tutti e tre frutto di una scelta delicata, coraggiosa e profonda. Quella dell’affido. Si perché tutti e tre i figli dell’artista di San Donato sono frutto di quel tipo di scelta. Una scelta che la stessa Littizzetto in una recente intervista ha raccontato con dovizia di particolare.

In particolare la Littizzetto ha fatto riferimento all’affido dei primi due figli, Vanessa e Jordan, e a quel momento in cui c’è stato il primo incontro. E’ accaduto in un piccolo centro della Provincia di Pavia dove i giovani, in attesa dell’affido, erano collocati in una casa famiglia. «Quando ho visto i bambini – ha raccontato Luciana – ho iniziato a piangere». Spiegando poi che prima di incontrare Vanessa e Jordan per portarli nella sua casa torinese si è dovuta chiudere in una stanza per riprendere coscienza di sè ed affrontare il primo difficilissimo incontro. Il resto è Storia

Impostazioni privacy