Lacrime a “C’è Posta per Te”, la storia di dolore che ha toccato Raul Bova nel profondo

Raul Bova, ospite a “C’è Posta per Te”, incontra Sandro e Luciana, i genitori di Amedeo, ragazzo scomparso a 15 anni: commozione in studio.

Raul Bova non trattiene le lacrime
Raul Bova non trattiene le lacrime (Blueshouse.it)

L’ultima puntata di “C’è Posta per Te” ha regalato tante emozioni e tante lacrime. A colpire il pubblico è stata la storia di Sandro e Luciana, genitori di Amedeo, un adolescente di 15 anni scomparso pochi mesi fa a seguito di una grave malattia.

L’idolo del ragazzo è sempre stato Raul Bova, il suo attore preferito, e così il programma ha organizzato l’incontro tra Bova e i genitori di Amedeo. Una storia forte, una di quelle che ti strappa via l’anima, con due genitori sconvolti dalla morte del proprio figlio, giovanissimo, che aveva tutta al vita davanti, ma che il destino ha deciso di troncare.

La toccante storia di Sandro e Luciana: Raul Bova in lacrime e commozione in studio

Raul Bova sorprendere mamma Luciana
Raul Bova sorprendere mamma Luciana (Blueshouse.it)

Raul Bova, chiamato a dare forza alla coppia, non è riuscito a trattenere le lacrime, e si è sentito toccare nel profondo. Nello studio è calato il gelo, durante il racconto di Sandro e Luciana. L’attore ha ascoltato l’intera storia dietro le quinte, visibilmente commosso, per poi sedersi accanto a Sandro e Luciana, con le lacrime agli occhi.

“La loro storia mi ha davvero toccato, sono molto emozionato” ha dichiarato, non riuscendo a trattenere le lacrime. Poi ha proseguito “Anche io sono genitore e non oso pensare al dolore che possa causare la perdita di un figlio”. A un certo punto, Raul ha portato due regali.

Il primo, una collana con due bastoncini uniti da un cordoncino, che l’attore ha sempre portato con sé, è stato regalato alla donna, come simbolo di protezione e fortuna. Il secondo regalo è stato un viaggio in Polinesia, uno dei sogni della famiglia, per trovare un po’ di Paradiso in mezzo a tanto dolore.

Il dolore per la morte di un figlio

Sandro e Luciana, increduli, sono scoppiati nuovamente a piangere, abbracciando e ringraziando l’idolo di loro figlio. A colpire, oltre alla vicenda, davvero struggente, che colpisce al cuore, è stata anche la naturalezza dei genitori di Amedeo. La stessa naturalezza presentata, poco prima, da Graziana, con il suo gesto che ha spiazzato persino Maria De Filippi.

Una coppia unita, che tenta di farsi forza a vicenda, e che è persino riuscita a sorridere. Queste sono storie di forza, di coraggio nell’affrontare la vita, e che devono essere di insegnamento. In mezzo a tanto dolore, e la morte di un figlio probabilmente rappresenta il dolore più grande al mondo, si può ancora sorridere, si può ancora andare avanti e sognare, magari trovando un poco di pace interiore.

E pensare che, fino a poco prima della vicenda di Sandro e Luciana, in trasmissione era stato dato spazio a battibecchi grotteschi e cretini, litigi familiari che, di fronte a queste tragedie, assomigliano a siparietti circensi. A proposito di Bova: Rocío Muñoz Morales femme fatale, mise irresistibile e posa da infarto: Raul Bova reagisce così.

Impostazioni privacy