Tiberio Timperi vittima di una truffa: “Non fate come me”

Il conduttore della Rai ha descritto la brutta esperienza vissuta. Che cosa riguarda questa truffa, con Tiberio Timperi che ha fornito anche dei consigli molto preziosi per non cascarci.

Tiberio Timperi e la truffa tentata da un malintenzionato: "Fate così"
Tiberio Timperi (Blueshouse.it)

Tiberio Timperi e la tentata truffa subita, ne ha parlato lui stesso attraverso il suo profilo Instagram svelando qual è la spiacevole circostanza della quale lui risulta il malcapitato protagonista. Gli è successo sulla via Flaminia a Roma, in prossimità dei campi di rugby verso Tor di Quinto.

Il conduttore televisivo e radiofonico ha scritto tutto in un post, descrivendo per filo e per segno quanto gli è successo. La truffa che Tiberio Timperi si è accorto subito di stare vivendo non riguarda furti di identità, di account e di coordinate bancarie.

No, in questo caso siamo al cospetto di un qualcosa che avviene da un bel po’ di anni. È la truffa dello specchietto, che stavolta è capitata a Tiberio Timperi. Ma potrebbe succedere a chiunque, ed in questo caso è bene sapere in che modo comportarsi.

Il conduttore della Rai ha spiegato in che modo comportarsi oltre a descrivere la scena che, suo malgrado, si è ritrovato a vivere. Perché c’è un preciso modus operandi concepito per convincerci del fatto che la colpa sia nostra.

Tiberio Timperi e la truffa dello specchietto, “niente panico e fate così”

Tiberio Timperi e la truffa tentata da un malintenzionato: "Fate così"
Auto dei carabinieri (Blueshouse.it)

Il conduttore Rai ha appena superato un’auto, sentendo però un rumore sulla sua fiancata sinistra. Dagli specchietti si accorge che il conducente dell’altro veicolo sta alzando il finestrino. È chiaro che è lui che ha lanciato qualcosa contro l’auto di Timperi. E gli fa cenno di fermarsi indicando la fiancata.

“Il conducente non è da solo: ha degli occhiali da Sole costosi e guida una Mercedes classe A. Con lui c’è una donna con i capelli raccolti in una treccia, sembrano avere sui cinquant’anni tutti e due”. Timperi non si scompone e prende subito il cellulare per fare un video della scena.

Pure l’altro fa lo stesso, chiaramente a scopo intimidatorio. Ma invece di seguire Timperi prende subito il primo svincolo disponibile. E questo perché il truffatore sa bene che più avanti c’è la caserma dei carabinieri di Tor di Quinto.

Carabinieri che invece ricevono la visita di Timperi, il quale spiega quanto successo. Ed a riprova del fatto che lui non ha compiuto alcun errore di manovra c’è la fiancata della sua Honda che non riporta alcun danno.

Ma ora arriva la parte più importante: Timperi consiglia a tutti quanti in che modo è importante comportarsi. Per prima cosa è fondamentale non cadere nel panico. Poi è importante girare sempre un video di quanto sta succedendo.

E mai fermarsi, specialmente se dovessimo essere da soli. Nel caso dirigiamoci verso la più vicina caserma o stazione delle forze dell’ordine. Se poi dovessimo scendere dall’auto per un confronto, saremo noi a spaventare il malintenzionato di turno dicendo di chiamare subito le autorità: vigili, carabinieri o polizia che siano.

Ci sono altri casi di vip caduti vittima di truffe e di tentate truffe. Come ad esempio Andrea Bocelli, che ha compiuto una brutta scoperta in proposito.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Tiberio Timperi (@ttimperi)

Impostazioni privacy