Sinner-Sanremo 2024, la (inutile) polemica senza fine. Questa volta l’assist arriva da Al Bano

Non va giù l’invito declinato da Sinner a Sanremo e la polemica impazza sui social e tra i protagonisti dello spettacolo. Stavolta a dire la sua è Al Bano.

al bano sinner sanremo
Al Bano dice la sua sulla mancata partecipazione di Sinner a Sanremo (Blueshouse.it)

È passata quasi una settimana dall’incredibile rimonta messa in campo da Jannik Sinner sul russo Medvedev; una partita impresa (per i set recuperati e la lucidità dimostrata) che ha permesso all’altoatesino di diventare il 3 tennista italiano maschile a vincere un un singolare di Slam, il primo in Australia.

Era inevitabile che, più di quanto non stesse già accadendo, ci fosse un effetto Sinner. Lo si è visto, intanto, nelle scuole tennis della Lombardia che segnano già un +30% di iscrizioni nel giro di una settimana, ma lo si è visto anche in tv; anche qui, era inevitabile, arrivassero richieste di ospitate in programmi del piccolo schermo. Se poi vinci un slam a ridosso della Kermesse per eccellenza della tv italiana allora il gioco è fatto: infatti, il video messaggio di Amadeus per invitare il tennista in una delle serate del Festival non si è fatto attendere molto.

Così come non si è fatto attendere il gentile declino del tennista che, in conferenza stampa a Roma, ha spiegato che queste cose non fanno per lui, che sarà impegnato in quei giorni e che guarderà Sanremo da casa come tutti, facendo il tifo. Nel Paese delle polemiche si poteva evitare quella sul rifiuto di Jannik Sinner a Sanremo? Ovviamente no. Tutti dicono la loro e l’ultimo in ordine di tempo è stato Al Bano.

Da Anna Falchi ad Al Bano, ma perché il rifiuto di Jannik Sinner fa tanto disprezzo?

albano sinner polemica
Al Bano sul palco dell’Ariston nel 2023 con Morandi e Ranieri (Blueshouse.it)

Sanremo dovrebbe unire e includere tutti e non dividere“, queste le parole di Amadeus quando ha provato a frenare la (inutile) polemica partita intorno al rifiuto di Sinner al suo invito. Il direttore artistico del festival si è rivolto direttamente al tennista lasciando intendere di aver compreso le ragioni che lo hanno spinto a dire di no. Del resto se c’è una cosa che abbiamo capito del personaggio Sinner è che forse personaggio non c’è. Testa bassa e concentrazione massima sugli obiettivi; negli anni sono stati tanti gli sportivi che hanno evitato il momento di gloria momentaneo dopo l’impresa sportiva.

Sportivi non avvezzi alle telecamere ma solo ai loro campi di gioco e che, quando il risultato lo portano a casa, chiudono il capitolo e pensano al prossimo obiettivo senza pensare al clamore mediatico.

Ma né le parole di Amadeus né quelle di Sinner sono servire a placare il dibattitto. E così dopo Anna Falchi definendo il suo rifiuto “un’operazione non simpatica, risulta poco empatico e freddo“, arriva l’assist di Al Bano che non perde l’occasione per lanciare una frecciatina, non al tennista ma al conduttore.

La stoccata contro Amadeus

Ospite da Un giorno da pecora su Rai1, Al Bano ha detto: “Ognuno fa ciò che vuole, ma non capisco cosa c’entri con Sanremo“, come a dire Amadeus non ha voluto me ma chiama Sinner che non è manco bravo a cantare. Insomma una vera e inutile polemica senza fine.

Impostazioni privacy