Nathaly Caldonazzo, l’anoressia ha colpito anche lei: “Persi 20 kg. Tutto per colpa di una frase”

Nathaly Caldonazzo, la lotta contro l’anoressia partì tutta da una semplice frase: “Persi quasi 20 kg. Lui non se ne rese neanche conto”.

Nathaly Caldonazzo dimagrita
Nathaly Caldonazzo e i problemi di anoressia – Blueshouse.it

Un’intervista che definire spiazzante non rende l’idea, quella che la showgirl Nathaly Caldonazzo ha rilasciato al podcast “One more time”. La classe 1969, che raramente si abbandona a confessioni inerenti al suo privato, ha deciso di farlo rispetto ad una questione che, per l’attrice, è parsa essere di primaria importanza: il rapporto con il proprio corpo.

I problemi iniziarono all’epoca della relazione con Massimo Troisi. Al ritorno da una cena, Caldonazzo trovò delle torte a casa e stabilì che ne avrebbe mangiata una fetta. Una frase arrivata proprio dal partenopeo, tuttavia, la fece desistere da qualunque intento.

Mi disse che non avrei dovuto mangiarla, facendo il gesto che sarei ingrassata“, ha spiegato Caldonazzo ai microfoni del podcast. Svelando anche quanto quel semplice commento – a suo dire, Troisi non se lo sarebbe più ricordato – trasformò la sua vita da cima a fondo.

Nathaly Caldonazzo e i problemi di l’anoressia: tutta “colpa” di una frase di Massimo Troisi

Nathaly Caldonazzo relazione troisi
Nathaly Caldonazzo: “Persi quasi 20 kg” – Blueshouse.it

Una frase pronunciata con assoluta ingenuità. E che Massimo Troisi – persino quando Caldonazzo, negli anni seguenti, tentò di riportare a galla l’accaduto – dimenticò nell’istante stesso in cui l’aveva esternata ad alta voce. Era bastata, tuttavia, per far scattare una molla pericolosissima nella mente della showgirl.

Cominciai a mangiare sempre meno, persi qualcosa come 15/20 kg, che su di me sono tantissimi“, ha spiegato l’attrice durante l’intervista al podcast “One more time”. Un vero e proprio circolo vizioso partito da un semplice commento. E che l’avrebbe portata a precipitare nel vortice dei disturbi alimentari.

Il tutto sfociò nell’anoressia – ha poi aggiunto Caldonazzo -. Andai in amenorrea, non avevo più il ciclo“. Uno dei periodi più brutti nella vita della showgirl, come da lei ricordato. E dal quale la classe 1969 si riprese con molta fatica: “Impiegai parecchio tempo per riprendermi“. Guai, però, a dire che la colpa dei suoi problemi col cibo sia da attribuire a Massimo Troisi.

“Massimo Troisi non c’entra nulla. Colpa della mia insicurezza”. Nathaly Caldonazzo fa chiarezza

È vero, tutto scaturì a causa di una frase pronunciata con fin troppa ingenuità dal suo compagno di allora. Nathaly Caldonazzo, però, non ci sta a far passare il messaggio che la responsabilità dei suoi problemi con l’anoressia sia da attribuire a Massimo Troisi.

Non se ne rese neanche conto, quando gliela feci notare anni dopo l’aveva completamente dimenticata“, ha proseguito la classe 1969 nel corso dell’intervista. Fino a mettere a fuoco il reale nocciolo della questione: “La colpa di quanto accadutomi fu mia. E della mia insicurezza“.

Fortunatamente, col tempo, la showgirl riuscì a re-innamorarsi di sé. E, oltre a riprendere peso, apprese una nozione che le sarebbe servita per tutta la vita: la vera padrona del suo corpo, l’unica alla quale spettava il compito di decidere cosa andasse bene e cosa no, era lei stessa.

Impostazioni privacy