Christian De Sica e la polemica contro il cinema italiano: “Vi dico io di cosa ha bisogno la gente”

Christian De Sica, sferzante la polemica contro il cinema italiano. L’attore non ha dubbi: “So io di cosa ha bisogno la gente”.

Christian De Sica e massimo boldi
Christian De Sica: è polemica contro il cinema italiano – Blueshouse.it

Con un nome ed un cognome così, Christian De Sica non ha certamente bisogno di presentazioni. Non solo perché suo padre era il celeberrimo attore e regista Vittorio De Sica, ma anche in virtù della carriera luminosa che il comico, storico collega di Massimo Boldi, ha intrapreso ricalcando le orme paterne.

In modo particolare, il classe 1951 viene ricordato soprattutto per i suoi indimenticabili cinepanettoni. A partire dal 1983, De Sica ha infatti intrecciato un sodalizio professionale con i registi Carlo ed Enrico Vanzina, ed anche con Neri Parenti.

Al fianco di Massimo Boldi e di tanti altri esponenti della comicità italiana, il figlio di Vittorio ha impersonato pregi e difetti dell’italiano medio, interpretando pellicole destinate a passare alla storia.

Eppure, con il cinema italiano di oggi, De Sica parrebbe porsi in netta contrapposizione. Determinate scelte di regia, a detta del protagonista dei numerosi “Vacanze di Natale”, non sarebbero più in grado di raccontare l’Italia “come una volta“.

Christian De Sica, è polemica contro il cinema italiano: “Ecco di cosa avremmo bisogno”

de sica e boldi
Christian De Sica: l’intervista a “La Stampa” – Blueshouse.it

Con le pellicole di successo del momento, Christian De Sica parrebbe proprio non andare d’accordo. In un’intervista rilasciata a La Stampa, il celeberrimo collega di Massimo Boldi ha esternato un’opinione più che chiara rispetto a quelle che, secondo lui, sarebbero le pecche del cinema odierno.

Film che rimarcano il modello americano, a base di “esplosioni e primi piani“, non farebbero per lui. In aggiunta, il figlio di Vittorio De Sica ha sottolineato la direzione monotematica verso la quale le pellicole attuali, a suo dire, si starebbero arenando.

Ad oggi si preferisce sottolineare solo il lato oscuro, e questo è sbagliato – ha spiegato il comico durante l’intervista -. In Italia ci sono tante famiglie felici, ma nessuno le racconta“.

Positività, spensieratezza, e persino una buona dose di realismo: queste, a detta di Christian De Sica, dovrebbero essere le chiavi per film di successo. Film che, nel panorama cinematografico italiano, mancherebbero da molto secondo l’attore.

“C’è bisogno di positività”: Christian De Sica e la stoccata ai colleghi registi

Di strada, nei suoi cinquant’anni di carriera, Christian De Sica ne ha percorsa parecchia. Ha visto susseguirsi decine di modalità e tecniche differenti attraverso cui raccontare la realtà dell’Italia. Ed ora afferma di sapere perfettamente di cosa ha bisogno il pubblico del Bel Paese.

Sono convinto che la gente abbia bisogno di eleganza, di positività“, ha spiegato il comico ai microfoni de La Stampa, non mancando di tirare in ballo le “commedie ottimiste” del papà Vittorio.

Un cinema che punta tutto sulla raffigurazione del lato oscuro dell’Italia, in sintesi, non è destinato ad andar lontano secondo l’attore. E se a dirlo è un professionista del calibro di Christian De Sica, registi ed esperti del settore farebbero bene a riflettere sulle sue parole.

Impostazioni privacy