Chiara Ferragni, nuovi guai per lei: la decisione degli sponsor

Dopo la bufera sui pandori Balocco Chiara Ferragni è di nuovo nell’occhio del ciclone, stavolta gli sponsor le hanno dato un due di picche.

Chiara Ferragni
Coca Cola non utilizzerà lo spot con Chiara Ferragni dopo la multa dell’Antitrust (Blueshouse.it)

Quando si lavora come influencer la propria fama aumenta a dismisura e con essa anche la necessità di condurre uno stile di vita ineccepibile. Per quanto ci si sforzi di piacere e far piacere a tutti, però, alcune polemiche attorno al proprio stile di vita ci saranno sempre. Più follower si hanno, maggiore è questo rischio.

E se succedono fatti che poi così ineccepibili non sono, la bufera mediatica e le polemiche sono dietro l’angolo. Questo è quanto successo di recente alla più nota influencer italiana, Chiara Ferragni, multata dall’Antitrust per un milione di euro per aver sponsorizzato una vendita di pandori Balocco di beneficienza che poi così di beneficienza non era.

Multa da 1 milione di euro: la comunicazione è stata sicuramente poco chiara

 

Durante la stagione natalizia 2022, infatti, Chiara Ferragni e Balocco hanno proposto al pubblico una versione in edizione limitata del pandoro, pubblicizzandolo come prodotto di beneficienza. Il ricavato delle vendite, stando a quanto affermato dall’influencer, sarebbe stato devoluto alla ricerca sull’osteosarcoma e sarcoma di Ewing in pediatria.

Dopo un anno di indagini la decisione dell’Antitrust ha però messo in evidenza la mancanza di una comunicazione chiara da parte dell’influencer, che all’epoca dei fatti ha intascato la maggior parte dei ricavati delle vendite. Scoperta la magagna Chiara Ferragni ha condiviso un messaggio di scuse sui social, aggiungendo che avrebbe intrapreso vie legali contro la decisione dell’Antitrust, ritenuta troppo severa.

Coca Cola non usa i contenuti con Chiara Ferragni: la marcia indietro dello sponsor

Ma se una multa da un milione di euro per Chiara Ferragni non costituisce un grosso smacco alle finanze, sicuramente da un punto di vista reputazionale questo episodio ha creato grande scompiglio. Tanto che anche alcuni sponsor hanno deciso di “lasciarla a piedi“. In particolare l’influencer aveva lavorato con Coca Cola durante l’anno appena conclusosi, per uno spot da pubblicare a inizio 2024.

Dopo il caso Balocco, però, la società ha fatto sapere che non utilizzerà i contenuti con Chiara Ferragni, almeno per il momento. Ferragni era pronta a vedersi affiancata a Coca Cola ma l’episodio con l’Antitrust ha fatto fare marcia indietro alla multinazionale. Chissà se il grande pubblico dimenticherà presto l’accaduto o continuerà ad avercela con lei?

Impostazioni privacy