Carlo III, chi prenderà il suo posto mentre lui combatte contro il cancro: il primo della lista non è William

Carlo III, chi prenderà il suo posto nelle prossime settimane. Ci sono delle precise regole da seguire: William solo secondo in lista

Carlo III chi prenderà posto
Re Carlo III (Blueshouse.it)

Momenti delicati per l’Inghilterra e la famiglia reale. Come è ben noto, ormai, dopo l’operazione improvvisa di Kate che ha scosso il Paese, è arrivato un altro fulmine a ciel sereno: il cancro di Re Carlo. Il male è stato diagnosticato anzitempo grazie ai controlli che sono stati fatti nel corso del suo ricovero per l’operazione alla prostata ma ovviamente la situazione resta delicata.

Ci si chiede, infatti, chi sostituirà il sovrano per le prossime settimane mentre lui si dovrà sottoporsi alle cure. Nei comunicati ufficiali si parla di una situazione non grave grazie ad una diagnosi precoce. Il re ha annunciato che non si fermerà di lavorare, anche se dietro le quinte, sugli affari di stato ma per gli incontri ufficiali chi lo sostituirà? Il compito non spetta a Williams.

Carlo III, chi prenderà il suo posto secondo le regole della Corona

chi sostituisce re carlo
Re Carlo con affianco alcuni dei membri che sono consigliari di stato (Blueshouse.it)

Re Carlo III, nel periodo in cui dovrà sottoporsi alle cure per combattere il cancro, non potrà presenziare agli incontri ufficiali e dunque occorre che qualcuno lo faccia al suo posto. Come si agisce in questi casi? Cosa prevede la monarchia? Come ha mostrato un’analisi condotta dal Mirror, ci sono alcune persone deputate alla sostituzione del re quando è all’estero o non sta bene, come in questo caso.

Si tratta di consiglieri di stato e dunque membri della famiglia che possono fare le sue veci. Cinque sono secondo la legge ed il primo, come erroneamente si può pensare, non è Williams. Secondo le regole di corte, infatti, il primo posto spetta alla consorte del monarca e dunque alla regina Camilla.

Seguono poi i primi quattro principi, sopra i 21 anni, in linea di successione: William, Harry, il principe Andrea, e la sua figlia maggiore, Beatrice. Ma c’è da fare una considerazione: per essere consiglieri di stato è necessario essere membri attivi e ben due persone, in questa lista, non lo sono affatto.

Chi sono i membri non attivi

Per chi segue la Royal Family è facile capire chi non può fare assolutamente le veci del re. Si tratta di Harry e del principe Andrea che non sono membri attivi. Il secondogenito di Carlo, infatti, vive in California con la moglie ed i figli e ha deciso di allontanarsi dalla vita di corte e dagli incarichi reali. Il principe Andrea, invece, è caduto in disgrazia per via delle vicissitudini che lo hanno legate al caso Jeffrey Epstein. Restano, dunque, in lista solo la Regina, William e la principessa Beatrice. Motivo che ha spinto Carlo ad introdurre altri due membri ulteriori che possono assumere il ruolo di consiglieri: la principessa Anna e il principe Edoardo. Al momento però tutto resta nelle mani di Camilla che per le prossime settimane sarà chiamata a rappresentare in modo formale il Paese.

Impostazioni privacy