Sanremo, cosa è successo davvero in sala stampa? Lo racconta chi c’era, così hanno fatto squadra contro Geolier

Il dopo Festival delle polemiche. Anche quest’anno la finale di Sanremo ha suscitato non poche critiche, soprattutto per il contrastato rapporto tra sala stampa e Geolier.

stampa ribalta voto geolier a sanremo
Il racconto di come la salata stampa ha ribaltato il voto per Geoleir (Blueshouse.it)

Sanremo 2024 l’ha vinto Angelina Mango. La vittoria della giovane -che si è portata a casa anche il premio Lucio Dalla e quello dell’orchestra- ha lasciato però l’amaro in bocca a molti.

Sanremo è una kermesse che ha da sempre portato con sé una serie innumerevole di polemiche e, inevitabile, molte di queste hanno a che fare con chi si porta a casa il premio. La fase finale del Festival, a partire cioè dalla serata delle cover, ha chiarito che il “duello” finale sarebbe stato tra Angelina Mango e Geolier: la prima favoritissima dalla stampa, il secondo dal pubblico a casa.

Com’è finita lo sappiamo, così come sappiamo dalla classifica che Geolier ha ottenuto il 60% dei voti del televoto da casa. Com’è possibile, quindi, si chiedono in molti che alla fine a vincere sia stata Mango? Si è parlato per giorni di un’ostinazione della stampa contro il rapper napoletano -tant’è che circolano video di fischi della sala stampa alla posizione del giovane in classifica. A distanza di appena un giorno cominciano ad uscire dettagli su come i giornalisti siano riusciti a ribaltare il voto finale.

Come le giurie hanno determinato la vittoria di Sanremo

i voti di sanremo 2024
Il dettaglio dei voti delle giurie a Sanremo (Blueshouse.it)

Per capire come sia andata bisogna far riferimento al regolamento; durante la serata finale (parlando solo della finalissima a 5, ndr) il voto delle giurie, quindi sala stampa e radio/tv/web, avrebbe avuto un perso del 33% ciascuno e 34% al televoto.

E quindi matematicamente il voto in massa delle due giurie nei confronti di Mango hanno determinato, nel conteggio finale, la vittoria della giovane artista lucana.

Ma questa è la spiegazione tecnica e i numeri non sbagliano, il punto starebbe nel capire per quale motivo la stampa ha votato in massa su Angelina Mango. A spiegare cos’è successo è stato il giornalista e giurato Fabrizio Basini che ha sottolineato che il voto finale sia il frutto di una spaccatura che si è creata nel corso dei 5 giorni.

Del resto all’ascolto in anteprima dei giornalista, 3 settimane prima del Festival, si parlava bene tanto del pezzo di Mango quanto di quello di Geolier. Il discorso comincia a cambiare con l’anteprima con l’orchestra il 5 febbraio: “la stampa si è fatta un’idea più chiara dei pazzi papabili alla vittoria: Annalisa, Diodato, Mahmood e Bertè“. Non ci sono nelle prime posizioni né Mango né Geolier che continuano a piacere, ma non a convincere del tutto.

La serata delle cover spartiacque

Il voto delle prime serate ha mostrato come l’indirizzo delle giurie fosse ben preciso -di fatto la sala stampa ha poi premiato chi aveva messo prima in top five nella prima serata. La vittoria nella serata delle cover con l’ingresso del televoto è stato il vero spartiacque. Geolier porta a casa il premio con quella che, a detta della stampa, non è stata l’esibizione più bella determinando l’esclusione di altre performance “più meritevoli“.

Il sabato la lettura della classifica finale ha fatto il resto. Geolier in testa e da lì la decisione delle giurie di votare per chi, tra i 5 presenti, meritava effettivamente di più. Niente discriminazioni verso il rapper di Secondigliano o almeno questa è la versione di Biasin che sottolinea come “le quotazioni di Mango siano cresciute a dismisura grazie alle sue esibizioni, mentre quelle del rapper hanno attizzato i suoi sostenitori, ma non gli altri“.

Impostazioni privacy