“Re Carlo é morto”, ecco l’annuncio bomba promesso dalla BBC: bandiere listate a lutto, da chi é partita la notizia

 

La finta notizia della morte di re Carlo III diffusa da organi di stampa russi pro-Putin
Re Carlo III (Blueshouse.it)

La morte di re Carlo III è stato argomento di una fake news diffusa dalla Russia nelle scorse ore e che ha messo in forte imbarazzo la Royal Family, pur essendo la stessa parte lesa in questa vicenda. Eppure di questa falsità si è parlato, a Mosca e dintorni, persino tramite canali ufficiali.

Sputnik, che è una emittente russa, ha divulgato la notizia, assolutamente non corrispondente alla realtà, ed a ruota la stessa cosa lo hanno fatto diverse emittenti e siti web russi di informazione come la “Rossiyskaya Gazeta”, giornale ufficiale di quello che è difatti il regime di Putin.

Poi presto la cosa è finita pure sui social network e sulle app di messaggistica istantanea. Si à trattato però di un falso montato ad arte, con tanto di stemmi e loghi ufficiali tipici di quelle che sono le comunicazioni via web da parte della Famiglia reale inglese.

E pure il resto del mondo ci è cascato, anche solo per pochi minuti in alcuni casi. Su Wikipedia risulta che la pagina dedicata a re Carlo III ne abbia indicato la data della morte nella giornata del 18 marzo, salvo poi essere di nuovo correttamente aggiornata dopo circa dieci minuti, togliendo ogni riferimento al decesso.

Re Carlo III sta bene, la morte è tutta una fake news dalla Russia

La finta notizia della morte di re Carlo III diffusa da organi di stampa russi pro-Putin
Re Carlo (Blueshouse.it)

Wikipedia, lo ricordiamo, a volte può non essere attendibile in quanto le sue voci vengono modificate dagli utenti. Anche in buonafede potrebbe capitare di trovarsi davanti ad errori od incongruenze. Ma nel caso della morte di re Carlo III della quale si è parlata nelle scorse ore, si tratta di una bufala bella e buona.

Si sono mosse poi anche le ambasciate della Gran Bretagna presenti in Russia ed Ucraina a smentire tutto quanto. Quel che appare chiaro è che soprattutto la Russia ci ha fatto una figuraccia colossale di portata mondiale. Anche se sembra che ci possa essere una spiegazione ben precisa a monte.

Infatti il tutto non sarebbe altro che un qualcosa di deliberato, una mossa politica a livello comunicativo che sa tanto di ripicca nei confronti del Regno Unito ed anche dell’Unione Europea.

Quest’ultime avevano espresso dei dubbi qualche giorno fa nei riguardi della vittoria elettorale di Putin, che è stato presidente dopo essere rimasto già in carica per vent’anni in totale.

L’aspetto di Carlo non è comunque dei migliori

L’oligarca ha ricoperto due mandati da quattro anni ciascuno ed altri due da sei anni ognuno, alternandosi in una circostanza tra premierato e presidenza del suo Paese. E non è un caso se la falsa notizia relativa alla morte di re Carlo III sia rimbalzata prima di tutto tra organi di stampa vicini al dittatore sovietico.

Sul conto del quale in molti attribuiscono responsabilità decisive nella tremenda morte del dissidente Aleksej Naval’nyj. Di recente anche un ex maggiordomo di Buckingham Palace aveva fatto delle rivelazioni sorprendenti sul conto di Carlo.

Lui di recente è comparso in pubblico con un videomessaggio, ma tanti indizi su come è apparso hanno rafforzato la convinzione per la quale il monarca starebbe soffrendo di un male peggiore del cancro alla prostata della quale ha parlato la Royal Family.

Invece arrivano notizie di tutt’altro tenore per quanto riguarda Kate Middleton, con un aggiornamento recentissimo.

Impostazioni privacy