Il grande ritorno dei Subsonica: il nuovo album e il tour 2024

È appena uscito il nuovo attesissimo album dei Subsonica, dal nuovi singoli “Pugno di sabbia” “Mattino di luce” al tour 2024 in tutta Italia.

Subsonica Realtà aumentata
Subsonica Realtà aumentata (Blueshouse.it)

È uscito lo scorso 12 gennaio il nuovo studio album dei Subsonica, attesissimo dai fan. La band fa ritorno con “Realtà aumentata”, prodotto e distribuito dalla Epic Records, a distanza di quattro anni dal precedente “Mentale strumentale”. Undici i brani in scaletta, nella quale “Pugno di sabbia” è stato il singolo di lancio, pubblicato lo scorso ottobre, seguito poi da “Adagio” e infine “Mattino di luce”.

Decimo album per la band torinese, una della più popolari in Italia, attiva ormai dal lontano 1996, che parla di un disco moderno e attuale, a cominciare dal titolo. Sia il singolo di punta che l’intero lavoro, si rivolgono a milioni di giovani, tra questi anche i nati e cresciuti in Italia da genitori stranieri, e che, nonostante tutto, non hanno diritto alla cittadinanza. “Si tratta di giovani senza legami con i Paesi d’origine, che si sentono pienamente italiani per lingua e per cultura”.

Il nuovo singolo, l’album “Realtà aumentata” e il tour 2024 dei Subsonica

Non solo “Pugno di sabbia”, ma anche gli altri brani dell’album sono impegnati, come da tradizione Subsonica. Ad esempio, “Mattino di luce” parla di disforia, di transizione di genere, e dei pregiudizi delle persone, che spesso sfociano in azioni violente e repressive. Un brano che offre uno sguardo verso un modo di considerarsi del tutto libero dai condizionamenti culturali, così come “Adagio”, ottimo singolo.

Insomma, di carne al fuoco ce n’è tanta, e i Subsonica sono tornati in pista con il decimo album in studio, considerato dalla critica, nonché dagli stessi musicisti, come un nuovo capitolo in carriera. Poi, dal prossimo aprile, inizierà il tour partendo da Mantova, per poi passare a Milano, Roma, Firenze, Bologna, concludendosi, infine, nella loro città natale, al Pala Alpitour di Torino.

Il sogno condiviso della band torinese

“Dopo ventisette anni di storia in una band, ognuno di noi ha imparato a conoscere l’altro più di se stesso, si tratta di un sogno condiviso, insieme abbiamo costruito una solidità capace di sfidare il tempo e la sorte”.  “Realtà aumentata” è un manifesto che onora il presente, offrendo varie tematiche con cui identificarsi, o attraverso le quali riflettere. Un universo musicale vario e inconfondibile.

Il tutto è costruito nel classico stile della band, nato appunto da una condivisione totale, quando i membri del gruppo hanno deciso di trascorrere almeno una settimana al mese tutti insieme. Questo per non creare divisioni, divisioni che hanno caratterizzato gli ultimi anni di carriera e gli ultimi lavori. Questo atteggiamento di unione ha permesso ai brani di far respirare “l’aria di casa Subsonica”.

Impostazioni privacy