Sanremo, tutti i possibili duetti sul palco dell’Ariston. Nomi attesissimi

Sanremo ed i duetti sul palco dell’Ariston: le prime indiscrezioni su quello che accadrà venerdì 9 febbraio. La lista è ghiotta

Sanremo duetti anticipazioni
Le anticipazioni sulla serata dei duetti a Sanremo (Blueshouse.it)

Sanremo 2024 è ormai una pagina scritta a metà. Il Festival della musica italiana è ormai alle porte e molti degli enigmi che si palesavano fino a pochi giorni fa sono ormai sciolti. Tra questi ne resta uno in particolare sul quale ancora aleggia del mistero e per il quale non c’è ancora una comunicazione. Chi saranno gli ospiti nella serata dedicata ai duetti?

Chi duetterà con chi nella serata di venerdì 9 febbraio? La curiosità è tanta e per il momento spuntano delle prime ipotesi, frutto di qualche fuga di notizie che aspetta di avere conferma. Sono l’Ansa e l’Adnkronos che lanciano le possibili accoppiate che vedremo all’Ariston quest’anno. I nomi sono molto “golosi” e se saranno confermati rappresenteranno un altro bel colpo per Amadeus, che tra i tanti, ha i suoi preferiti.

Sanremo ed i possibili duetti: chi ci sarà sul palco dell’Ariston

Ospiti serata duetti Sanremo
Gigi D’Alessio, Luchè e Guè Pequeno dovrebbero affiancare Geolier (Blueshouse.it)

I nomi lanciati dalle due agenzie di stampa sono molto ghiotti. Si tratta di artisti di grande respiro che hanno già calcato il palco dell’Ariston vincendo anche il Festival negli anni passati. Si parla, infatti, di Fiorella Mannoia che potrebbe essere affiancata nella serata dei duetti da Francesco Gabbani, Loredana Bertè da Venerus e Emma da Bresh.

Annalisa avrebbe scelto la La Rappresentante di Lista mentre Alessandra Amoroso si sarebbe affidata agli amici Boomdabash con i quali ha già collaborato in passato. I The Kolors, invece, avrebbero scelto un nome storico della musica italiana come Umberto Tozzi mentre il giovane Maninni Ermal Meta. Geolier non si sarebbe accontentato di un solo nome. Pare, infatti, che vorrebbe portare all’Ariston per la serata delle cover il trio formato da Gigi D’Alessio, Luchè e Guè Pequeno.

Il Tre si sarebbe affidato a Fabrizio Moro, altro artista che Sanremo lo ha vinto, Gazzelle a Fulminacci, Irama ad un mito come Riccardo Cocciante e i La Sad avrebbero puntato su Donatella Rettore. Fred De Palma potrebbe affidarsi ai mitici Eiffel 65, idoli deli anni Duemila e lo stesso avrebbe fatto Mr. Rain scegliendo i Gemelli Diversi. I BNKR44 dovrebbero duettare con Nada, Big Mama con tre giovani artiste non ben definite e Clara con Ivana Spagna.

Com’è nata la serata delle cover

Si tratta solo di anticipazioni ma se queste venissero confermate la proposta per il venerdì nella serata delle cover potrebbe essere davvero ghiotta con un parterre di ospiti di primissimo piano. Una serata, quella dei duetti, che ormai è diventata appuntamento fisso per il Festival, molto amata dal pubblico a casa ma anche dagli stessi artisti che possono esibirsi in versioni inedite portando sul palco amici e colleghi. Fu inserita per la primissima volta nel 2005 da Paolo Bonolis al suo primo Sanremo in collaborazione con l’allora direttore artistico Gianmarco Mazzi. Nel corso degli anni ci sono state varie modifiche con Fabio Fazio che chiese prima di interpretare un brano della storia del Festival, poi un pezzo di musica d’autore. Fu poi con Carlo Conti, nel 2015, che la serata delle cover venne ufficializzata dedicandovi anche un premio. Il primo a trionfare fu Nek con una moderna rilettura di “Se telefonando” di Mina.

Impostazioni privacy