Rose Villain, hai visto il suo profilo Instagram? Bio e storia della rapper che parteciperà a Sanremo

Rose Villain è una rapper che ha iniziato la sua carriera 12 anni fa, ma il suo anno decisivo è stato il 2023: alla scoperta del suo profilo.

Rose Villain
Rosa Villain (Instagram @rosevillain) – BluesHouse.it

La carriera di Rose Villain si è consacrata nel 2023 dopo 12 anni di carriera nel mondo della musica. La cantante e rapper milanese ha avuto successo nel corso degli anni e con il suo primo album in studio Radio Gotham ha consacrato i suoi successi e messo l’artista sotto una luce differente e giusta all’interno del panorama musicale.

Rose Villain: un profilo fatto di successi

Rose Villain è il nome d’arte di Rosa Luini. L’artista è nata a Milano il 20 luglio 1989 e fin da piccola si interessa al mondo dello spettacolo, in particolar modo al canto e al cinema. Difatti quando non è impegnata a produrre musica, molto probabilmente è a guardare un film, una serie tv oppure a leggere un libro. Il suo genere preferito è il thriller e ammira molto i registi come David Fincher, Christopher Nolan e Quentin Tarantino. Attirata da ciò che è dark, macabro e grottesco, ha cercato di unire questo lato alla sua musica.

Durante la sua adolescenza prende lezioni di canto e quando compie 18 anni si trasferisce negli Stati Uniti, a Los Angeles per proseguire gli studi musicali. Si diploma al Musicians Institute di Hollywood e fonda la sua prima band, The Villains, dal quale prenderà il suo nome d’arte. Dalla Città degli Angeli, si trasferisce poi nella Grande Mela per proseguire gli studi e dove inizia a scrivere canzoni (in inglese). A New York incontra, inoltre, il produttore napoletano ed ex membro dei 2nd Roof, Sixpm, che diventerà suo marito nel 2022.

Nel 2016 firma il suo primo contratto discografico con Machete dopo l’incontro con Slait ed Hell Raton, diventando la prima donna del roster. Il brano di debutto si intitola Get The Fuck Out My Of Pool. Il successo, in Italia, arriva dopo la collaborazione con Salmo con il brano Don Medellin. Non solo in Italia, anche all’estero la sua carriera procede bene e nel 2017 firma con la Universal Germany e nel 2018 con Republic Records, diventando l’unica italiana ad avere contratto con una casa discografica americana.

Il primo singolo uscito per Republic Records è Funeral Party, divenuto uno dei più conosciuti a livello mondiale. Tuttavia nel 2019, il rapporto con l’etichetta discografica termina per divergenze artistiche.

Ritorno in Italia e al rap game italiano

Rosa e Guè canzone
Rosa e Guè (Instagram @rosevillain) – BluesHouse.it

Dopo le vicissitudine con la Republic Records, Rosa Villain inizia il suo periodo più rivoluzionario dal punto di vista artistico. Nel 2020 collabora con Guè con il singolo Chico, da qui prende la decisione di scrivere e cantare in italiano. Un percorso, un cambio di stile a cui si è dovuto abituare per essere soddisfatta del suo suono in italiano. Dopo il successo di Chico, l’artista pubblica il terzo singolo, Goodbye e fino al 2022 conta collaborazioni con artisti come Guè, Emis Killa, Annalisa, Rosa Chemical, Rondodasosa, e Irama.

Poi, nel 2023, arriva un’altra grande svolta per sua carriera: l’uscita del suo primo album Radio Gotham. Dopo 12 anni di carriera e innumerevoli collaborazioni di successo, ha dedicato un LP pieno di nomi importanti nel settore come Tedua e Carl Brave. Sempre nel 2023, Rose insieme ad Achille Lauro pubblicato il singolo Fragolo che si rivela un grande successo, guadagnando il doppio platino.

Il 2023 si afferma a tutti gli effetti come artista nel panorama italiano, nonostante la sua carriera vanti molti successi. Partecipa al concerto del Primo Maggio a Roma, sale sul palco del Red Bull 64 Bars Live a Scampia e fa da co-conduttrice nel GialappaShow insieme a Mago Forest. Nel 2024 la vedremo partecipare al Festival di Sanremo con il brano Click Boom!.

Impostazioni privacy