Rimedi contro il mal di gola, come i cantanti lirici evitano i malanni

No Avere mal di gola e raffreddore è l’incubo di tutti i cantanti, ma esistono dei rimedi per evitare il peggio: i più utilizzati nell’opera.

Cantante lirica
Cantante lirica (Blueshouse.it)

Probabilmente, il più grande incubo per ogni cantante al mondo è quello di avere mal di gola e raffreddore. I sintomi influenzali, naturalmente, compromettono l’esibizione sul palco, e di certo non è bello quando bisogna cantare di fronte a centinaia o migliaia di persone.

Se un musicista di una band o di un’orchestra non sta bene e presenta dei sintomi influenzali, specie se lievi, può riuscire a portare a casa un’ottima esibizione. Ma un cantante non può nascondere i sintomi del malanno, e difficilmente riesce a eseguire una performance perfetta. Il rischio delusione, da parte del pubblico pagante, è dietro l’angolo. E allora, come comportarsi in certi casi?

I rimedi naturali utilizzati dei cantanti per sconfiggere mal di gola e raffreddore

Cantante durante una performance a teatro
Cantante durante una performance a teatro (Blueshouse.it)

Alcuni cantanti lirici rivelano il loro segreto per contrastare i sintomi influenzali e salire sul palco in forma. Anche se i miracoli non esistono, e a volte sono costretti a esibirsi in condizioni malconce, scopriamo qualche piccolo trucco per “mascherare” raffreddore e mal di gola. Diciamo che, se i cantanti di musica leggera, riescono a esibirsi anche con un lievi mal di gola o raffreddore, per i lirici la situazione è diversa.

La lirica è basata tutta sulla tecnica, come aveva detto anche il popolare trio Il Volo, tornato in pista con alcune novità, perciò, un piccolo malanno può compromettere l’intera opera. Il baritono Paulo Szot, che ha recitato per i più prestigiosi teatri del mondo, ha dichiarato che “avere naso gonfio e infiammato, ti fa perdere la risonanza. Senti un peso sul petto, ti viene da starnutire, tossire, e si accumula muco, è orribile”.

Insomma, una condizione del genere diventa un vero incubo. Tuttavia, come afferma lo stesso Szot, non ha mai annullato un concerto, poiché interviene subito, al primo accenno di fastidio. In che modo? Effettua ogni giorno, due o tre volte, dei gargarismi mescolando acqua tiepida, sale e un goccio di aceto di mele. In particolare, effettua gargarismi appena alzato e prima di andare a dormire.

Le soluzioni immediate per i primi sintomi di raffreddore e tosse

La collega Susan Graham, mezzosoprano, afferma di bere tanta acqua, assumere integratori di zinco e respirare oli balsamici vaporizzati attraverso suffumigi. Altri cantanti, invece, ricorrono alle vitamine, oppure all’agopuntura, o all’idroterapia. Ci sono quelli che bevono camomilla e miele, oppure chi beve infuso di zenzero. Si tratta di antinfiammatori e antibatterici, che aiutano molto.

Isabel Leonard, soprano, quando inizia a stare male beve tè Yogi Gola Comfort, che contiene liquirizia, finocchio, corteccia di olmo rosso polverizzata, miele e limone. La polvere di olmo rosso è particolarmente gettonata tra i cantanti, aiuta a rilassare i nervi e a sfiammare gola e naso. Un altro soprano rinomato, Nadine Sierra, aziona il suo umidificatore in camera, aumentando l’umidità.

Impostazioni privacy