Natale in jazz: la compilation delle migliori canzoni da ascoltare durante le feste

Il Natale si avvicina e, per viverne l’atmosfera, non resta che creare una bella compilation di brani a tema, magari di genere jazz.

Dj travestito da Babbo Natale
Dj travestito da Babbo Natale (Blueshouse.it)

Tantissime sono le canzoni natalizie che, in questo periodo, iniziano a inondare le radio e le televisioni. Canzoni di Natale di ogni genere, dai classici e ai brani più moderni. Tuttavia, i generi più caldi e romantici, sono pochi, e tra questi figura il jazz. Il jazz riscalda il cuore, è una musica notturna, a tratti delirante, allucinante, capace di entrare nell’anima.

Quando il jazz incontra il Natale nasce un’unione magica, e così, per godere pienamente dell’atmosfera natalizia, non c’è niente di meglio che preparare una bella compilation di brani jazz natalizi. Magari i classici, rifatti in chiave jazz, swing e blues, da ascoltare durante un party con gli amici, o in sottofondo durante la vigilia, oppure mentre si preparano le decorazioni di casa.

La compilation di Natale in chiave jazz da ascoltare durante le feste

Cena di Natale con gli amici
Cena di Natale con gli amici (Blueshouse.it)

Di brani natalizi ce ne sono tantissimi, ne citiamo giusto qualcuno. Ad esempio, il classico “Frosty the snowman” suonato da Ella Fitzgerald è delizioso. Contenuto nell’album natalizio “Ella wishes you a swinging Christmas”, pubblicato nel 1960 e contenente 12 classici tradizionali, “Frosty” è uno dei brani più popolari al mondo, scritto e composto nel 1950 da Rollins e Nelson, e coverizzato in milioni di versioni.

In una raccolta del genere non può mancare Frank Sinatra, il re dello swing, il quale propone “Have yourself a Merry Little Christmas”, cantata nel 1948 per il musical “Meet me in St.Louis” e basata sull’arrangiamento originale del 1944 di Judy Garland.

E poi c’è la grande Etta James, con la sua “Merry Christmas Baby”, canzone risalente al 1947. La James, proprio lei, la voce della leggendaria “At Last”, nel suo album del 1998 “12 songs of Christmas” si cimenta nei classici del Natale, e non può che essere una delizia.

Altro gigante del jazz è Nat King Cole, il quale si cimenta in “The Christmas Song”, canzone scritta nel 1945 da Robert Wells e Mel Tormé. I due compositori scrissero il brano in piena estate, un brano che avocasse una sensazione di freddo, proprio per combattere il caldo torrido. La registrazione di Cole avvenne l’anno seguente, nel 1946, e fu un successo incredibile.

Dello stesso periodo c’è il brano del grande Bing Crosby, il quale si cimenta in “White Christmas”, anche lui alle preso con un disco natalizio (“Merry Christamas: the Bing Crosby album”). La sua interpretazione è, come al solito, di grande classe.

Insomma, ci sono tanti brani da ascoltare nei momenti più magici del Natale, da soli o in compagnia. L’importante è accogliere in casa la magia del Natale, l’atmosfera del calore e dell’amore. Buon ascolto.

Impostazioni privacy