Il Volo, ricordate cosa accadde nel 2010? Furono gli unici italiani invitati: da non crederci

Il Volo, ricordate cosa accadde nel 2010, poco tempo dopo il loro esordio? Furono gli unici italiani invitati: da non crederci

Il Volo nel 2010
Il Volo, cosa accadde dopo il loro esordio – ANSA – blueshouse.it

Non abbiamo dubbi su questo: Il Volo sono un orgoglio per noi italiani. Stiamo parlando del famoso trio canoro composto da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble, che hanno esordito quando erano solo tre bambini che decisero di provare a partecipare al programma condotto da Antonella Clerici su Rai Uno, ovvero Ti Lascio Una Canzone. Quando si è così piccoli, è davvero difficile riuscire a raggiungere il successo: con il passare degli anni possono succedere tante cose, azioni cambiano così come le voci, e magari dei bambini che sembrano prodigio, da grandi non lo sono. Questo sicuramente non è stato il loro caso, dal momento in cui quel programma in cui hanno esordito quando erano solo dei bambini, è stato il trampolino di lancio della loro carriera lunga e ricca di successi.

Il Volo, ricordate cosa accadde nel 2010? Un orgoglio incredibile

Il Volo nel 2010
Il Volo, cosa accadde dopo il loro esordio – instagram Il Volo – blueshouse.it

Piero, Ignazio e Gianluca, parteciparono al programma su Rai Uno separati, ma considerata la loro bravura e la compatibilità del loro talento, decisero di unirli un trio. E mai scelta avrebbe potuto mai rivelarsi più giusta: infatti, dopo la trasmissione, i tre spiccarono letteralmente il volo. Quello per loro è stato l’inizio di una lunga carriera che li ha visti portare la musica italiana in tutto il mondo. Considerata la loro giovane età, la loro passione per la musica e per le canzoni che hanno fatto la storia del panorama musicale italiano, sono riusciti a far avvicinare tantissimi giovani – non solo del nostro Paese, ma di tutto il mondo – a quella che è stata davvero la nostra storia.

Non è facile rimanere un gruppo per tutti questi anni, infatti abbiamo assistito molto spesso ad altre band che si sono sciolte perché camminare allo stesso passo, con le stesse intenzioni e gli stessi obiettivi, non è decisamente semplice. Invece Piero, Ignazio e Gianluca, nel corso del tempo sono riusciti a diventare davvero come tre fratelli, dunque nonostante qualche scontro che sicuramente ci sarà stato, hanno deciso di rimanere insieme e di continuare a proseguire insieme la loro carriera, forse anche in onore di tutto quello che hanno vissuto insieme. Infatti, hanno raggiunto degli obiettivi davvero impensabili, molti dei quali sono anche passati inosservati ma che sono stati certamente importanti.

Ad esempio, nel 2010, sono gli unici artisti italiani che Quincy Jones decise di invitare a “We are the world for Haiti”, insieme a 80 stelle internazionali davvero famosissimi, ad esempio per citarne qualcuno: Celine Dion, Bono, Lady Gaga, Carlos Santana, Barbra Streisand, Enrique Iglesias, Usher, Natalie Cole, Will.i.am dei Black Eyed Peas. Loro, così giovani, in mezzo a delle vere e proprie stelle. Un momento che sicuramente non dimenticheranno mai.

Impostazioni privacy