Il Volo, dopo le voci di separazione la vera confessione: sono serviti gli ‘psicanalisti’ per far venire fuori tutto

Il Volo: messe da parte le voci della separazione tornano più forti di prima. Come sono cambiati e cosa stanno per fare

Il Volo cosa accade
Il Volo (Blueshouse.it)

Con la loro terza partecipazione al Festival di Sanremo e alcuni episodi che si sono susseguiti nei giorni della kermesse, oltre che dopo, hanno fomentato le voci di una possibile loro separazione, con tanto di disperazione da parte del pubblico che li segue ormai da 15 anni. Il Volo si è preso un po’ di giorni prima di parlare, ha osservato in silenzio cosa stesse succedendo e al momento opportuno (nel corso dell’ospitata da Fiorello “A Viva Rai 2”) ha fatto sapere come stessero davvero le cose: nessuna separazione in corso.

“Non ci scioglieremo come gli altri – hanno assicurato Gianluca Ginoble, Piero Barone e Ignazio BoschettoL’atomo è divisibile, noi no…. Non ci sarà Yoko Ono che ci dividerà”. E ora la conferma che tutto questo è vero con una bella novità.

Il Volo, alla separazione risponde così

Il Volo album
La copertina di “Ad Astra” il nuovo album de Il Volo (Blueshouse.it)

Nessuna crisi e nessuna separazione in corso. Il Volo dopo aver smentito le voci che circolavano nelle scorse settimane, risponde in modo ancora più forte e concreto sulla loro stabilità. Come? Lanciando il loro nuovo album: “Ad Astra” in uscita il prossimo 29 marzo. Un lavoro importante, speciale e diverso da tutti gli altri. Il motivo? È il primo di soli inediti.

Si tratta di 11 tracce che hanno delle sonorità molto più pop e che danno inizio ad un nuovo viaggio per i tre cantanti, per andare oltre gli stereotipi ed il genere nel quale troppo spesso sono stati incasellati. Con questo album Ignazio, Gianluca e Piero sperimentano e si mettono in gioco, mostrando le loro singole vocalità, le loro differenze ed i pregi che li contraddistinguono, ognuno diverso dall’altro ma perfetti insieme.

Come è nato il nuovo album

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Il Volo (@ilvolomusic)

I tre cantanti hanno rivelato a Cosmopolitan di aver dato ai loro autori gli input ed i riferimenti di quelli che sono i brani delle loro playlist e da qui è stato costruito tutto. Un lavoro importante, inteso che oggi è arrivato finalmente al compimento. Abbiamo finalmente trovato persone in grado di rendere tangibili le nostre emozioni – hanno rivelato i tre de Il Volo – Ci siamo parlati, sono diventati quasi psicanalisti, ci siamo conosciuti e siamo diventati amici, mostrando grazie a loro nuovi lati di noi”.

Una vera riscoperta, dunque, che è iniziata con “Capolavoro” presentata all’Ariston, primo tassello di un cambiamento che continuerà e che scopriremo con gli altri brani presenti nell’album. Per Il Volo questo è stato il Sanremo che gli ha permesso di “ampliare il pubblico” grazie ad una evoluzione dovuta alla loro crescita e all’introspezione.

Impostazioni privacy