Chi è Enrico Rava: un fiore all’occhiello del jazz italiano ed internazionale

Musicista dal successo immenso, Enrico Rava è un fiore all’occhiello del jazz italiano: scopriamo l’incredibile percorso del trombettista e compositore, diventato famoso in tutto il mondo. 

Enrico Rava, il musicista
Enrico Rava (Blueshouse.it)

Massimo interprete del jazz italiano, Enrico Rava è un famosissimo trombettista e compositore, che con il suo talento immenso non solo conquista l’Italia, ma anche l’America: noto a livello internazionale, la sua carriera nella musica è costellata di successi e traguardi.

Classe 1939, Rava nasce a Trieste, da una famiglia di origini piemontesi, per poi crescere a Torino. È qui che si avvicina ben presto alla musica, studiando il trombone da autodidatta.

Il richiamo per la musica, lo spinge a trasferirsi negli anni Settanta a Roma, in cerca di opportunità: nella Capitale inizia a farsi conoscere, esibendosi al fianco di musicisti del calibro di Steve Lacy e Gato Barbieri, con il quale crea le musiche per la pellicola “Una bella grinta” (scopri qui le differenze tra jazz e blues).

Enrico Rava, la stella del jazz italiano conquista l’America

Enrico Rava
Enrico Rava, il musicista (Blueshouse.it)

È nel 1967 che il trombettista si trasferisce in America. Rava per 10 anni non fa altro che conquistare un successo dopo l’altro, stringendo importanti collaborazioni con artisti tra i quali Roswell Rudd, Richard Galliano, Miroslav Vitous, Joe Henderson, Michel Petrucciani, Pat Metheny e Lee Konitz.

Negli anni Settanta dà vita all’opera discografica “Il giro del giorno in 80 mondi”, il suo primo album inciso vestendo i panni di leader di un quartetto. In parallelo, continua a esibirsi nei club più famosi della Grande Mela, spostandosi poi anche tra l’Europa e l’Argentina. Negli anni successivi, Rava lavora con altri artisti come Massimo Urbani, Stefano Bollani e John Abercrombie (scopri qui chi Ornette Coleman, uno dei più grandi sassofonisti jazz).

Enrico Rava oggi, il successo inarrestabile

Ad oggi, Rava è il leader di un quintetto al fianco di musicisti immensi quali Gianluca Petrella, Roberto Gatto, Rosario Bonaccorso e Andrea Pozza. Nel 2009, dirige il Jazz Lab di Roma e nel 2007 conquista il titolo di Best Jazz Act.  Tra i tanti premi ricevuti, Rava ottiene anche l’onorificenza di Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiano,

Nelle tappe della sua carriera, ci sono anche lavori nell’ambito di dischi di musica leggera, che lo rendono un artista davvero poliedrico. Non da ultimo, Rava è un talent scout, capace di scoprire talentuosi artisti. Nel 2020, il trombettista pubblica l’album “For Mario”, dedicato al suo tour live del 2016. Nel corso della sua lunga carriera, l’artista è autore anche di due libri dedicati al suo percorso nella musica.

Impostazioni privacy