Woody Allen, il cinema e qualche alternativa: dichiarazione inaspettata del noto attore/regista

Vi siete mai chiesti cosa avrebbe fatto Woody Allen se non fosse entrato nel mondo del cinema? A Che Tempo Che Fa svela la verità.

Woody Allen con Fabio Fazio
Woody Allen con Fabio Fazio (Facebook Che tempo che fa) – BluesHouse.it

Woody Allen, nato il 1° dicembre 1935 a Brooklyn, è un regista cinematografico, sceneggiatore, attore, comico, drammaturgo e autore statunitense, noto soprattutto per i suoi film comici ma agrodolci, contenenti elementi di parodia, slapstick e assurdo. Non solo, ha anche realizzato drammi, spesso caratterizzati da temi cupi e paesaggi desolanti che ricordano il lavoro del regista svedese Ingmar Bergman, che probabilmente, più di ogni altro regista, ha influenzato il lavoro di Allen.

La sua lunga e pluripremiata carriera ha fatto sì che sia uno dei registi più apprezzati di oggi. Inoltre, è sempre in prima linea quando si tratta di promuovere la propria pellicola e proprio per questo è stato ospite di Fabio Fazio a Che Tempo Che Fa, in onda su Nove.

Woody Allen ospite a Che Tempo Che Fa parla della sua carriera nel cinema

Woody Allen sul set
Woody Allen in azione (Facebook Che tempo che fa) – BluesHouse.it

Ospite a Che Tempo Che Fa, il regista Woody Allen ha parlato del cinema, lasciando un retrogusto dolceamaro al pubblico. Se da un lato c’è la gioia di scoprire l’ultima opera del regista newyorkese, Un colpo di fortuna – Coup de Chance uscito il 6 dicembre 2023, dall’altra si è sempre più consapevoli che il modo di fare cinema in quel modo sta scomparendo.

Proprio Fabio Fazio ha incentrato l’intervista su come il regista immagina il futuro del cinema.  Woody Allen ha confessato che non è ottimista riguardo il futuro del cinema, in quanto la gente si è abituata troppo a vedere un film sullo schermo di casa. Ribadisce, infatti, quanto sarebbe meglio visionare il film al cinema e che l’esperienza della sala è molto diversa da quella casalinga.

ha citato anche il tarlo fattore che ha mandato in sciopero Hollywood di recente, ovvero l’intelligenza artificiale e di come i produttori la volessero usare per sfruttare l’immagine degli artisti. Cosa che il regista ritiene deplorevole. Afferma di essere stato fortunato a fare film e che, secondo lui, è una cosa bellissima. “Se non avessi fatto film avrei fatto un lavoro qualsiasi: il tassista, l’ascensorista, il postino… Purtroppo non sono andato a scuola, ho fatto un anno e poi mi hanno buttato fuori dal liceo. Avrei fatto consegne a domicilio!“, dice Allen.

Di cosa parla il suo nuovo film

nuovo film di woody allen
Colpo di Fortuna (Facebook Che tempo che fa) – BluesHouse.it

Un colpo di fortuna – Coup de Chance è l’ultima opera dell’amatissimo Woody Allen ed è uscita nelle sale cinematografiche italiana il 6 dicembre 2023. La storia ruota attorno a Jean e Fanny, i quali sembrano formare una coppia ben assortita e affiatata. Entrambi hanno un buon lavoro redditizio, vivono in un bel quartiere di Parigi e sembrano la coppia perfetta. Tuttavia, l’apparenza inganna.

Di Jean si mormora che abbia uno scheletro nell’armadio riguardo il suo lavoro, mentre Fanny inizia a provare sentimenti nuovi, uniti al senso di colpa e alla passione, per un suo vecchio compagno del liceo.

Impostazioni privacy