“Mare Fuori”, “Stavo perdendo la testa”: un amato protagonista della serie racconta il momento difficile che ha dovuto affrontare

“Mare Fuori”: la verità di uno dei protagonisti su un momento molto difficile arrivato nel corso delle riprese. La confessione

Mare Fuori rivelzione Artem
Alcuni protagonisti di “Mare Fuori” (Blueshouse.it)

“Mare Fuori” con la quarta stagione approda su Rai 2 dal 14 febbraio. Un altro grande successo della Rai che ha rilasciato i primi sei episodi in anteprima su RaiPlay e qui le views sono schizzate alle stelle. Sicuramente anche in chiaro le cose non andranno diversamente anche perché i fan aspettano di vedere come questa quarta stagione si chiude.

Il finale potrebbe non essere dei migliori, in quanto si parla, di un possibile abbandono da parte di Massimiliano Caiazzo che nelle serie interpreta Carmine di Salvo e non è difficile immaginare che anche Matteo Paolillo potrebbe seguire la stessa strada. Nel mentre però esce fuori la storia di un altro protagonista che ha ammesso di aver pensato di voler abbandonare tutto.

“Mare Fuori” e la rivelazione: “Pensavo di non continuare”

Artem confessione Mare Fuori
Artem nel ruolo di Pino in “Mare Fuori” (Blueshouse.it)

Ha gli occhi azzurri come il cielo ed un talento indiscusso. In “Mare Fuori” è Pino o pazz ed in questa quarta stagione il suo personaggio sta affrontando una metamorfosi importante. Parliamo di Artem, il giovane attore che dà il volto a Pino, appunto, protagonista dall’inizio della serie che si è raccontato con il cuore aperto a “OneMoreTime”.

Ha spiegato che di solito la serie esce circa dopo un anno da quando si finisce di girare ed in questo frangente ha rivelato: “Stavo perdendo la testa perché non sapevo cosa volevo fare nella mia vita. Non pensavo di continuare, te lo giuro”. Poi però c’è stato un momento di svolta: Carmine Elia, dopo aver terminato di girare una scena si avvicina a lui e gli chiede di promettere di non abbandonare mai il suo talento.

“C’era un’accoglienza nelle sue parole, in quello che mi diceva, era molto umano e questa cosa mi ha dato un pizzico di fiducia” ha spiegato Artem. Poi sul set, nell’ultimo giorno di riprese, Massimiliano Caiazzo gli ha fatto un regalo che lo ha aiutato a riflettere.

Un regalo che fa riflettere

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Artem (@artemwog)

Si tratta del libro di Stella Adler, l’insegnante di Marlon Brando, un libro che spiega come approcciarsi al lavoro e ha permesso ad Artem di ripensare a quello che voleva e al suo approccio al lavoro: “Quando leggevo quello che c’era scritto nel libro io pensavo: cavolo quello che dice io già lo sto facendo, lo sto vivendo nelle scene”. Il giovane così ha iniziato a credere di più in sé stesso e ad apprezzare il suo lavoro. “Anima potente e libera ❤️✨” il commento di Massimiliano Caiazzo sotto al post pubblicato dal suo collega ed amico.

Impostazioni privacy