Eredità, parte una raffica di accuse al programma: “Hanno finito i soldi”. Non c’è altra spiegazione

Per l’ennesima volta “L’Eredità” fa arrabbiare i telespettatori, ed i commenti degli utenti sono dissacranti ed impietosi. Serve un cambio di registro.

La Ghigliottina e L'Eredità fanno arrabbiare i telespettatori per l'ennesima volta
L’Eredità (Blueshouse.it)

“L’Eredità” è agli sgoccioli, con la stagione 2024 del longevo game show di Rai 1 che andrà incontro alla consueta pausa estiva. Il suo posto verrà preso da “Reazione a catena”, come avviene ormai da diverse stagioni televisive. Marco Liorni farà posto a Pino Insegno.

La cosa avverrà a partire da lunedì 3 giugno, poi “Reazione a catena” a sua volta tornerà in soffitta per permettere a “L’Eredità” di fare il suo ritorno. La cosa dovrebbe avvenire presumibilmente a settembre, mentre nello scorso autunno questo avvicendamento non ci fu.

Il cambio tra i due programmi quiz di Rai 1 venne ritardato e “L’Eredità”, con la novità rappresentata dalla conduzione di Liorni (a sua volta autore di un grande exploit con ascolti sempre più alti nel corso del tempo proprio a “Reazione a catena”), quest’anno è andato in onda a partire da Capodanno.

Di sicuro il buon Liorni rimarrà ancora alla conduzione de “L’Eredità”. Ma anche con lui quest’anno non sono mancate le critiche. E come avveniva già nelle passate edizioni con Flavio Insinna e con chi era venuto pure prima di quest’ultimo, la cosa non aveva e non ha niente a che fare con la figura del conduttore.

L’Eredità, altre polemiche contro il programma di Rai 1

La Ghigliottina e L'Eredità fanno arrabbiare i telespettatori per l'ennesima volta
La Ghigliottina (Blueshouse.it)

Ogni presentatore de “L’Eredità” si è sempre distinto per simpatia, bravura, capacità di empatizzare con i concorrenti. Spesso e volentieri sono stati quest’ultimi a creare delle situazioni kafkiane, con risposte sballate e tutte da ridere.

Ma anche gli autori ci hanno messo del loro, specialmente con il gioco finale della ghigliottina, giudicato troppo inadeguato e con dei legami logici tra le parole fornite e quella da indovinare che non poche volte sono stati ritenuti campati in aria.

Nel mirino di diversi utenti polemici sui social c’è la puntata di domenica 26 maggio scorso. In quella circostanza Emma era riuscita ad ottenere il titolo di campionessa, sbagliando poi alla ghigliottina. E pure stavolta il gioco finale de “L’Eredità” ha fatto arrabbiare diversi telespettatori.

Con le parole penna, dolore, rosso, magico e fungo, c’era da indovinare il vocabolo misterioso. Emma aveva scelto “filo”, ma la risposta giusta era “pulsante”. E subito sono arrivati dei commenti di rabbia, con gli utenti sui social che si sono scagliati contro gli autori del programma, bollando come inaccettabili le loro scelte.

Qualcuno, facendo ricorso a tanto sarcasmo, ha scritto che l’unica spiegazione possibile di simili lacune risiede nel fatto che “hanno finito i soldi”. Ed ora più che mai si rende necessario un profondo rinnovamento de “L’Eredità”, con l’introduzione di nuovi giochi e con l’abolizione di altri che ormai hanno dimostrato di avere fatto il loro tempo. E “L’Eredità” ha decisamente bisogno di cambiare.

Impostazioni privacy