Bridgerton, perché la terza stagione non ha nulla a che vedere con le altre: te lo sveliamo

“Bridgerton”, perché la terza stagione della serie non ha nulla a che vedere con le altre: cerchiamo di capirlo insieme, passaggio per passaggio.

Bridgerton terza stagione
Bridgerton: perché la terza stagione è diversa dalle altre – Blueshouse.it

Dell’uscita dei primi quattro episodi della terza stagione – per i rimanenti quattro, invece, occorrerà attendere il prossimo 13 giugno – se ne parlava già da un po’. E al netto di anticipazioni che non hanno mancato di spoilerare le scene più attese.

La serie televisiva ideata da Chris Van Dusen e prodotta da Shonda Rhimes è uno dei prodotti meglio riusciti degli ultimi anni. Trasmessa su Netflix, “Bridgerton” ha anche dato origine allo spin-off “La regina Carlotta: Una storia di Bridgerton”. Che, proprio l’anno scorso, contribuiva a mitigare l’attesa necessaria per girare i nuovi episodi.

La terza stagione, in modo particolare, si focalizza sull’amicizia, destinata a sfociare in amore, tra Penelope Featherington e Colin Bridgerton. Ma, a differenza delle precedenti due stagioni, ha qualcosa di davvero particolare. Qualcosa che ha cambiato drasticamente l’impostazione dei nuovi episodi rispetto ai precedenti. Cerchiamo di capire insieme, a questo punto, perché le avventure di Penelope e Colin hanno un sapore decisamente diverso dalle altre.

“Bridgerton”, la nuova stagione è completamente diversa dalle altre: ti sveliamo perché

Bridgerton 3
Alcuni membri del cast di Bridgerton – Blueshouse.it

No, la terza stagione di “Bridgerton” non assomiglia per niente alle precedenti due. E questo per una lunga lista di ragioni. Partendo, innanzitutto, dal ruolo chiave rivestito da un personaggio come Lady Whistledown. Che, come i fan della serie hanno scoperto al termine della prima stagione, cela proprio Penelope Featherington dietro la penna della temuta scrittrice londinese.

È proprio questo il dettaglio che, ai nostri occhi, farà la differenza per quanto concerne i nuovissimi episodi di “Bridgerton”. Penelope, per la prima volta, si troverà a dover commentare le trame e i siparietti che la vedono protagonista in prima persona. E che la porteranno finalmente a guadagnarsi la ribalta, dopo ben due stagioni vissute all’ombra di altre debuttanti.

La penna di Lady Whistledown sarà altrettanto implacabile e severa, così come lo è stata per i personaggi di Daphne e di Kate? Questo uno dei tanti interrogativi che ci costringono a guardare alla terza stagione con un occhio diverso rispetto alle precedenti. E non solo questo, a dir la verità.

Penelope Featherington, un “diamante” speciale: dopo due stagioni in sordina è il momento della ribalta

Ha passato ben due stagioni a nascondersi dietro la penna di Lady Whistledown. O, come da lei stessa affermato nel corso del primissimo episodio della nuova stagione, a correre il rischio di “confondersi con la tappezzeria dei palazzi“. Ma i nuovi episodi di “Bridgerton”, finalmente, consentiranno anche a Penelope Featherington di brillare tra le dame della società.

Sarà proprio lei, infatti, il “diamante” scelto dalla regina Carlotta in concomitanza con l’inizio della stagione. Pertanto, i fan della serie avranno la possibilità di seguire da vicino l’affermazione di un personaggio che, a differenza delle precedenti protagoniste Daphne e Kate, sembrava destinato a rimanere ai margini della storia. E che invece, con l’avvio della nuova stagione, potrà finalmente risplendere di luce propria.

Impostazioni privacy