Levante denuncia il quarto furto. E sul ladro: “Ora mi aspetto un messaggio d’amore”

Levante via social da sapere di essere di essere stata ancora una volta derubata: il racconto attraverso le stories

videoclip Levante
Levante (Blueshouse.it)

 

Non riesce a trovare pace Levante che per la quarta volta denuncia di aver ricevuto un furto. La cantante originaria di Caltagirone, in Sicilia, al secolo Claudia Lagona, attraverso una serie di stories Instagram ha raccontato che qualche ignoto le ha sottratto l’auto, a Milano. Un momento per niente piacevole ma la cantante 36enne cerca di ironizzare: “Secondo me il ladro è innamorato di me, sta cercando di attirare la mia attenzione”, ha scritto.

Levante, ancora un furto: cos’è successo

videoclip Levante
Levante (Blueshouse.it)

 

Le stories sul social sono state pubblicare sabato scorso, l’11 novembre, quando Levante ha descritto la scena in questura, dove le hanno chiesto se fosse lì ancora per la macchina. La vettura, però, non è la stessa poiché la terza volta che è stata vittima di furto l’auto è stata ritrovata a Benevento “quindi non era comodo andare a riconoscerla”. Continuando a ironizzare, aveva detto che per la prossima volta si aspettava che le dicessero che il ritrovamento fosse avvenuto a Cinisello Balsamo.

In effetti questa volta è stata un po’ più fortunata. Dopo qualche ora la chiamata delle forze dell’ordine che hanno indagato sul fatto c’è stata: l’auto è stata ritrovata – aveva detto in una nuova storia Instagram –  ma a qualche chilometro di distanza da aveva sperato; a Baggio. “Dal ladro mi aspetto un messaggio d’amore, come minino”, ha affermato.

Questo nuovo episodio di criminalità urbana riaccende i riflettori sulla grave insicurezza di Milano. Il capoluogo lombardo, così come in tutte le grandi città, registra ogni giorno molti episodi di minicriminalità. Molti vedono coinvolti loro malgrado personaggi famosi e dunque quanto accaduto riesce ad avere più risonanza mediatica, poiché utilizzano i loro canali social.

L’ultimo in ordine di tempo è stato Carlo Verdone che ha raccontato di essere fuggito quando si trovava alla stazione poiché durante la lite di due ubriachi, uno dei due lo ha minacciato con una bottiglia.

Denuncia anche da parte di Flavio Briatore, che si è visto sottrarre il proprio zaino che era in macchina da una persona a bordo di un monopattino. In questo caso c’è stato anche l’intervento del sindaco Giuseppe Sala che ha invitato Briatore a non denunciare solo via social ma rivolgendosi alla questura.

Impostazioni privacy