Dado in tribunale per l’ex fidanzato della figlia: “È un delinquente. Un violento”

Il comico Dado finito in tribunale per aver insultato l’ex fidanzato della figlia: il giovane, anni fa, lo aveva picchiato.

Il comico Dado alla trasmissione Zelig
Il comico Dado alla trasmissione Zelig (Blueshouse.it)

Gabriele Pellegrini, ma tutto lo conoscono con il nome d’arte Dado, è uno dei comici più popolari della tv italiana, noto per i suoi divertenti sketch sul palco di “Zelig”, dove canta canzoni, storpiando i testi delle canzoni. Ora finisce a processo per insulti ai danni dell’ex fidanzato di sua figlia. Accusato di diffamazione aggravata, ora il comico dovrà difendersi in Tribunale.

“Un giorno, davanti la scuola, ho visto arrivare due volanti della Polizia con il signor Pellegrini a bordo, che mi stava insultando, urlandomi contro” sono le dichiarazione dell’ex ragazzo della figlia di Pellegrini, all’epoca dei fatti 16enne, e poi prosegue, “mi ha diffamato, raccontando a tutti che sono un delinquente violento”. Ma come mai Dado aveva dato di matto?

In tribunale, il comico Dado è chiamato a difendersi dalle accuse di diffamazione ai danni dell’ex fidanzato della figlia

Dado in ospedale dopo essere stato picchiato
Dado in ospedale dopo essere stato picchiato (Blueshouse.it)

Dado era furioso con il giovane perché lo reputava un ragazzo violento, con atteggiamenti persecutori nei confronti di sua figlia Martina, tanto da arrivare alla denuncia per stalking, per ben sei volte, ai danni della figlia ma anche della moglie. La figlia del comico, due anni più piccola del giovane, si era innamorata di lui perché “era il bello e dannato della scuola”.

I due adolescenti si erano conosciuti alla festa di compleanni di lui, e da quel momento avevano iniziato un rapporto difficile, che ha dato molto fastidio al padre della ragazza. Come riporta Dado stesso, il ragazzo aveva rotto alla figlia un paio di occhiali da sole, volontariamente, e all’episodio ne sono poi seguiti, nel tempo, tanti altri, tutti violenti.

Fino a quando, il comico, una sera, non aveva deciso di scendere sotto casa e di andare a parlare con i due. In quell’occasione, il ragazzo aveva reagito, colpendolo con un pugno sul naso. A quel punto, era scattata subito la denuncia per aggressione, ma il Tribunale dei minori aveva deciso di archiviare la denuncia di Pellegrini. Per il ragazzo non ci sono state conseguenze.

Pellegrini di nuovo in Tribunale, ma questa volta dovrà difendersi

Pellegrini, in quel periodo (aprile 2019), aveva iniziato a girare per le varie trasmissioni televisive, parlando dell’accaduto e facendosi vedere con il naso rotto. Ma non solo, perché Dado, durante un’ospitata a “Mattino Cinque”, aveva raccontato anche che il giovane aveva tentato di investirlo. Dopo le varie interviste in televisione, la famiglia del giovane aveva deciso di sporgere denuncia per diffamazione.

Ora il giovane è maggiorenne e racconta la sua versione, dicendo che il comico ogni giorno, ancora oggi, raggiunge la sua scuola, si piazza sotto la finestra della sua classe, grida e lo chiama “bullo” di fronte a tutto l’istituto. Insomma, una situazione ormai degenerata, che ha dato inizio a un nuovo processo. Si cercherà di fare chiarezza sull’intera vicenda, una vicenda che va avanti ormai da anni.

Impostazioni privacy