“Se mi sposi ti do la carta verde”, Laura Pausini partecipa ad un matrimonio surreale

Assurdo e inaspettato, Laura Pausini ha rifiutato l’offerta del secolo da uno degli uomini più simpatici del mondo, scopriamola assieme.

Laura Pausini
Laura Pausini (blueshouse.it)

Laura Pausini si è vista passare davanti scie di pretendenti, ma nella vita ha ricevuto un’offerta che a molti toglierebbe il fiato. Un’offerta che in molti avrebbero colto al volo, pur sapendo perfettamente il reale significato. Ma lei no, lei ha dato una di quelle risposte che a pochissimi altri uscirebbe. Ma di cosa stiamo parlando esattamente? L’argomento della nostra discussione parte da un’intervista che ha fatto tempo fa, dove parlava del suo album in inglese. In questa dichiarazione parlava del produttore che aveva in quel momento, David Foster.

Questo, oltre ad essere il produttore di quell’album, era ed è anche il produttore storico della grande Barbra Streisand. Nell’intervista una divertita Laura Pausini ci rivela che, nel momento in cui lei stava registrando l’album nella villa di Foster, la sua strada si era incrociata con quella del suo idolo barbara. L’attrice e cantante in quel momento si doveva sposare e aveva chiesto a David di poter utilizzare la sua villa come location per le nozze. Apparentemente infatti, al casa di Foster di allora era almeno due volte quella che possedeva Barbra. Il dettaglio interessante ha quini portato l’attrice a preferire la casa del suo amico e produttore.

Laura Pausini e il rifiuto del secolo

Laura Pausini rifiuta Jim
Laura Pausini rifiuta Jim (blueshouse.it)

Permettendo di conseguenza a Laura di incontrarla. Ma c’è di più, attraverso un dialogo tra Foster e la Streisand, era venuto fuori che una delle canzoni che lei e il marito tenevano più a cuore era “Se ami sai“, di Laura Pausini. E c’è di più, sapendo che lei era proprio in quella villa nel momento delle nozze, Barbara aveva chiesto a David di chiederle di cantare la “loro canzone”. Lusingata la cantante non ha esitato ad accettare.

A fine canzone però, risultato assurdo, Jim Carrey, presente in veste di invitato, dopo aver sentito la voce della nostra Laura Pausini, si era alzato in piedi e con fare scherzoso le aveva fatto questa assurda offerta: “Se mi sposi ti faccio avere la carta verde”, ovvero una carta di residenza permanente che viene data ai coniugi dei cittadini americani. La donna, estremamente divertita, racconta di aver risposto secca “sei un genio, ma non mi piaci“. Chiudendo così questa parentesi esilarante, dove Jim Carrey ha chiesto a Laura Pausini di sposarlo, al matrimonio di Barbra Streisand. Certamente è una di quelle storie che non si dimenticano facilmente.

Impostazioni privacy