Roberto Vecchioni e gli effetti del tempo che scorre: “Cosa succede a 80 anni? Questo”

Roberto Vecchioni e gli effetti del tempo che scorre inesorabile e senza sconti: “Cosa succede a 80 anni? Questo”

Roberto Vecchioni discorso
Roberto Vecchioni, come affronta lo scorrere del tempo – ANSA – blueshouse.it

Roberto Vecchioni è sicuramente un personaggio, un artista, che mette proprio d’accordo tutti. Come si fa, d’altronde, a non volerti bene? Ho cominciato la sua carriera tanti anni fa, e fin da subito ha dimostrato di essere un vero e proprio poeta, fonte di ispirazione per tantissimi artisti dopo di lui. Nel corso degli anni Roberto ha scritto delle vere proprie poesie, le sue non sono solo canzoni, ma insegnamenti di vita che porteremo per sempre con noi. La sua penna non delude veramente mai e proprio di recente ci ha emozionati tantissimo con la sua partecipazione come ospite durante la serata cover al festival di Sanremo, dove ha cantato con il giovane artista Alfa.

Un duetto che ha colpito veramente tutti, soprattutto per il modo in cui Roberto si è fatto da parte durante l’esibizione con il solo scopo di lasciare spazio al giovane cantante, permettendogli di cantare, a modo suo, un pezzo della sua famosa canzone “Sogna, ragazzo sogna“. Insomma, è stato un momento davvero molto commovente di cui si è parlato per giorni: una esibizione davvero da vittoria e destinata a rimanere nella storia del Festival.

Roberto Vecchioni e gli effetti del tempo che scorre: le sue parole commoventi

Roberto Vecchioni discorso
Roberto Vecchioni, come affronta lo scorrere del tempo – ANSA – blueshouse.it
Roberto ha dimostrato più volte di essere un uomo con la testa sulle spalle, è riuscito davvero ad affrontare tantissime cose nel corso della sua vita, proprio qualche anno fa ha vissuto anche il dolore straziante della perdita di un figlio. Ora che si ritrova ad essere un uomo maturo, ha deciso di tirare un po’ le somme di quella che è stata la sua intera esistenza fino a questo momento:
La vita è una sorpresa meravigliosa a ogni età. Io ho 80 anni, e vi assicuro che quando ci arriverete non sentirete differenze. La differenza si sente solo quando non si vive, quando non si ama la vita, quando non si vuol più fare qualcosa di nuovo. Ma se si rimane ancorati alla bellezza dell’amicizia, dell’amore, della musica, del mare e della poesia, la vita regala sorprese a ogni età” sono state queste le sue parole, e poi non ha potuto fare a meno di fare una riflessione su cosa cambi tra un giovane e un adulto. A suo parere, non esiste davvero una differenza, tra un giovane e un adulto, a parte i problemi fisici che di certo non possono mancare ad una certa età. “Alla mia si sentono gli acciacchi, certo, ma nello spirito non c’è differenza. L’amore non cambia mai. Quando uno si innamora, non importa l’età. Cambiano il riflesso fisico e la potenza sessuale, ma dal punto di vista emotivo, forse l’amore è più forte. Ho visto e conosciuto persone che si sono innamorate a settant’anni, ma innamorate davvero. Di quell’amore che quando l’altro manca si sta malissimo. L’amore è questo: continuo bisogno, desiderio di avere l’altro con sé. Quindi, che siate giovani o anziani, state sicuri, l’amore non ha età”.

Roberto Vecchioni: una vita divisa tra grandi gioie e profondi dolori

Insomma, nonostante Roberto abbia vissuto tanti momenti di dolore, non potrà mai smettere di essere grato alla vita per quello che gli ha dato, è stato un viaggio incredibile, e nonostante gli imprevisti, ha amato ogni singolo istante. Questo inno alla vita che è stato reso sui social proprio in queste ore dimostra non solo il grande uomo che è, ma anche il modo in cui nonostante la morte prematura del figlio – o forse chissà, forse per questo – continui ad essere davvero tanto attaccato alla vita e innamorato di tutto quello che lo circonda. Ancora una volta, nella sua lunga vita, Vecchioni è riuscito a darci un esempio incredibile che dovremmo tutti seguire per riuscire a sorridere alla vita proprio come sa fare lui.
Impostazioni privacy