Il Volo, perché la band ha scelto di chiamarsi proprio così: il motivo (particolarissimo)

Il Volo ha scelto di chiamarsi così per un preciso motivo: il nome del trio custodisce un profondo significato. 

Il Volo, il gruppo
Il Volo (Blueshouse.it)

Ci sono vite destinate a incrociarsi, condividendo un cammino che le segna per sempre. Talvolta, il fato unisce anime che creano insieme grandi imprese, raggiungendo mete che neanche l’immaginazione più fervida si sarebbe mai potuta aspettare. Ben lo sanno i componenti de Il Volo, ritrovatisi da essere dei perfetti sconosciuti a molto più che colleghi.

Piero Barone e Ignazio Boschetto (entrambi tenori) e Gianluca Ginoble (baritono) hanno incrociato le loro strade nel lontano 2009, anno in cui si sono uniti nel trio lirico de Il Volo, per poi negli anni costruire un percorso costellato di successi. Ma come mai hanno optato proprio per il nome “Il Volo”? Scopriamolo nel dettaglio: si tratta di una scelta davvero particolare e ricca di significato (qui trovi un importante novità sul gruppo).

Il Volo, gli esordi del trio: com’è nato il gruppo

Il Volo
Il Volo, il trio (Blueshouse.it)

Quando Il Volo è nato, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble erano appena dei ragazzini. Malgrado la giovane età, però, avevano delle certezze: tutti e tre sono sempre stati dotati di una voce immensa e in loro è stato forte il desiderio di sfondare nella musica. Desiderio che ha portato i tre giovanissimi cantanti a partecipare al format di Antonella Clerici “Ti lascio una canzone”.

All’epoca concorrenti singoli, è stato il regista Roberto Ceci ad avere la fortuna intuizione di unirli nel gruppo, destinato negli anni successivi a raggiungere traguardi immensi. Dalla vittoria al Festival di Sanremo, ai concerti per tutto il mondo, alle classifiche scalate anno dopo anno, in questi ultimi 15 anni, il Volo è stato davvero inarrestabile. E malgrado negli ultimi mesi si sia vociferato di un loro presunto addio e di forti attriti interni, i tenori continuano a incantare il pubblico. Di recente, il trio ha lanciato il nuovo album “Ad Astra”.

Il Volo, perché la band si chiama così: il significato del loro nome

Per quanto riguarda il nome della band, la scelta de Il Volo non è casuale e racchiude un significato importante. Ai suoi primissimi esordi, il trio si chiamava “The Tryo, ma, poi, dopo il lancio dell’album “Il Volo” ha cambiato nome, ispirandosi al disco, scegliendolo per via di una profonda metafora.

Come dei piccoli uccelli, i cantanti hanno dispiegato le ali, spiccando il volo e raggiungendo il grande successo: visto il loro percorso nel segno delle crescita, pieno zeppo di successi sempre più importanti e traguardi, non poteva che esserci nome più azzeccato.

Impostazioni privacy