Francesco Baccini, chi é il famoso cantautore finito nel dimenticatoio: fatto fuori dalla tv per una bestemmia

C’è stato un tempo in cui il cantautore Francesco Baccini era popolarissimo, poi il successo è svanito: che fine ha fatto il musicista?

Il cantante Francesco Baccini
Il cantante Francesco Baccini (Blueshouse.it)

Per almeno un decennio è stato uno dei cantautori più apprezzati in Italia, autore di grandi successi radiofonici, dall’affilata penna, dotato di una grande ironia. Francesco Baccini è sempre stato un artista completo, che si è diviso tra musica, recitazione e scrittura. Il suo repertorio è sempre stato abbastanza ricercato, e anche nella sua leggerezza si è sempre contraddistinto un certo intento autoriale.

Appartenente alla grande scuola genovese, Baccini ha raggiunto il successo a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, proponendo una musica sempre in bilico tra ironia e malinconia. Numerosi i successi di quegli anni, come “Qua qua quando”, “Sotto questo sole”, “Le donne di Modena” e “Ho voglia di innamorarmi”, tutti brani che hanno segnato un’epoca. Ma la sua carriera ha visto un drastico calo di popolarità.

Francesco Baccini, un cantautore che forse non è mai stato pienamente capito da pubblico e critica

Francesco Baccini in concerto
Francesco Baccini in concerto (Blueshouse.it)

30 anni fa, Francesco Baccini ha ottenuto un grande successo, poi la popolarità è andata scemando di anno in anno. Nonostante tutto, ha continuato a produrre musica, dividendosi tra palco, libri e recitazione. Ripercorriamo le tappe che hanno segnato la carriera artistica di un cantautore che forse non è mai stato capito pienamente dalla critica e dal pubblico.

Genovese doc, Francesco Baccini inizia a suonare il pianoforte da piccolo, avvicinandosi alla musica cantautoriale italiana. Alla fine degli anni ’80, dopo anni di gavetta, arriva il suo momento. L’album di esordio “Catoons” vince il premio rivelazione a Saint Vincent e la Targa Tenco come migliore opera prima. Uno dei singoli estratti dall’album, “Figlio unico”, trionfa a Un disco per l’Estate.

La strada è ormai segnata, ed è l’inizio di un grande successo e di un percorso che porta il cantante sulla bocca di tutti. Nel 1990 pubblica il suo secondo lavoro in studio, probabilmente il suo disco più popolare, “Il pianoforte non è il mio forte”, che tra l’altro contiene il duetto con il collega e amico Fabrizio De André “Genova blues”. Il singolo “Le donne di Modena” è un clamoroso successo, e traina le vendite dell’album.

La carriera di un grande cantautore come Francesco Baccini

Nello stesso anno, insieme a Paolo Belli, vince il Festivalbar con il brano “Sotto questo sole”, un tormentone che segna l’estate del 1990. L’anno seguente, Baccini scrive e compone l’inno del Genova, la sua squadra del cuore. Il terzo album, “Nomi e Cognomi” è un altro grande successo, sia di critica che di pubblico. Nel 1993 è il momento di “Nudo”, quarto lavoro e quarto successo commerciale, dove è presente la popolarissima “Ho voglia di innamorarmi”.

Insieme al disco, viene pubblicato anche un libro omonimo, testimoniando la natura eterogenea dell’artista. “Baccini a colori”, uscito nel 1996, è forse l’ultimo album a vendere bene. Alla fine del decennio si palesano le prime difficoltà, fino a confluire con la rescissione del contratto con l’etichetta discografica, subito dopo la pubblicazione di “Forza Francesco!”, album del 2001.

Nel 2005, Francesco Baccini tenta la svolta partecipando al reality musicale “Music Farm”, del quale si pente amaramente. Dopo aver vissuto settimane di tensione e di nervosismo, all’interno della casa, insieme ai colleghi (tra cui Dolcenera, della quale si innamora, Fausto Leali, Mietta, Iva Zanicchi, Mariella Nava), Baccini viene espulso per via di una bestemmia.

Musica, teatro… e poche apparizioni televisive

Da questo momento in poi, le sue apparizioni in tv sono sempre più rade, continua a pubblicare album e a collaborare con altri grandi artisti, ma non riesce a recuperare il successo degli anni ’90. Nel frattempo, si dedica anche al teatro. Nel 2006 sale sul palco di Sanremo per duettare con Povia nel brano “Vorrei avere il becco”, che vincerà l’edizione del Festival.

Ogni tanto Baccini torna in tv, per rilasciare qualche intervista, per parlare di un suo nuovo album (l’ultimo è “Archi e frecce“, uscito lo scorso anno), ma dalle sue parole emerge un profondo senso di amarezza nei confronti del music business odierno, e spesso (e giustamente!) si è espresso contro i talent show.

Impostazioni privacy