“Assomiglia a nonno Sinisa” Arianna Mihajlovic mostra la nipote e in effetti .. FOTO

Arianna Mihajlovic mostra sui social la nipote Violante: tutti notano la somiglianza della bimba con nonno Sinisa. La foto riscalda il web.

Arianna e Mihajlovic
Arianna Rapaccioni e il marito Mihajlovic (Blueshouse.it)

È passato più di un anno dalla morte di Mihajlovic e il suo ricordo è ancora vivo nella memoria di tutti. La splendida famiglia del calciatore e allenatore serbo non si è mai ripresa dopo il suo decesso, avvenuto il 16 dicembre 2023.

Sinisa aveva solo 53 anni ed era pronto a godersi il suo ruolo da nonno: la figlia Virginia lo aveva fatto diventare nonno, dando alla luce la sua prima nipotina, Violante, nata nel 2021 dal suo amore con il calciatore Alex Vogliacco.

Di recente, la moglie di Sinisa, Arianna Rapaccioni, ha condiviso una foto della piccola sui social, sciogliendo il popolo del web. In tanti hanno notato l’incredibile somiglianza tra la bimba e Mihajlovic (qui trovi un altro lutto nel mondo dello spettacolo).

Arianna Mihajlovic, il dolce scatto riscalda il web: la somiglianza della nipote con Sinisa

Arianna Mihajlovic e la nipotina
Arianna Mihajlovic con la nipote (Blueshouse.it)

Violante è la nipotina che ha fatto battere il cuore di Sinisa, prima del suo addio. La piccola è la figlia di Virginia, la secondogenita di Mihajlovic e Arianna Rapaccioni, che nel loro lungo matrimonio hanno avuto in totale 5 figli, ovvero Viktorija, Virginia, Miroslav, Dušan e Nicholas.

Di recente, Arianna ha postato su Instagram uno scatto in cui è ritratta con la nipotina: Violante è stupenda e nei suoi occhi si vede la somiglianza incredibile con Mihajlovic. Nei suoi lineamenti si intravedono i tratti dell’allenatore: i fan non possono non notare la somiglianza tra la piccola e l’allenatore.

Arianna Mihajlovic e il dolore per la perdita del marito

A distanza di oltre un anno dalla morte di Mihajlovic, Arianna sta soffrendo ancora tantissimo. A spegnere il suo amato marito è stata una leucemia mieloide acuta, di cui si era ammalato da anni.

Anche se era consapevole che Sinisa non ce l’avrebbe fatta a vivere a lungo, il suo addio è stato un trauma. Ancora oggi, la Rapaccioni ha confessato come abbia la percezione di avere Sinisa presente in casa, come se si sdraiasse nel letto a fianco a lei. D’altronde i due sono stati insieme per 27 anni: da sempre innamoratissimi, la perdita del marito è stato un duro colpo per Arianna.

Fino all’ultimo, Mihajlovic non era consapevole del fatto che sarebbe mancato: prima di morire aveva espresso alla moglie il desiderio di vivere ancora a lungo con lei. Il suo sogno più grande era di veder allargata la loro famiglia con altri nipotini in aggiunta a Violante.

Impostazioni privacy