Vasco Rossi, l’incontro con l’Associazione Libera…succederà tra pochissimo

È per oggi l’appuntamento di Vasco Rossi e l’Associazione Libera. L’inizio di un dialogo che porta diritti al 21 Marzo la Giornata in memoria delle vittime innocenti delle mafie.

vasco rossi incontra libera
Vasco Rossi incontra i rappresentanti di Libera (Blueshouse.it)

Una collaborazione lunga e duratura quella tra Vasco Rossi e l’Associazione Libera, ma ancora più profondo è il rapporto di amicizia tra il rocker di Zocca e Don Ciotti fondatore dell’associazione. Un patto di “Pace, Amore e Musica” il loro, un sodalizio che mette insieme “un po’ di terra e un po’ di cielo“, come dice il Don, e volto al racconto della realtà e alla ricerca della serenità.

L’ultimo incontro pubblico tra i due risale a due anni fa, era il giungo del 2022 e Rossi e Don Ciotti si erano incontrati per parlare di pace, ancora agli inizi di quella che sarebbe diventata una guerra sanguinosa e logorante per l’Ucraina. Del resto Vasco Rossi non si è mai tirato indietro nel dire la sua, nell’esprimere fermamente la sua opinione e, in quel periodo, lo faceva durante il tour negli stadi.

Oggi Vasco incontra di nuovo Libera, non Don Ciotti, ma Lucilla Andreucci dell’ufficio presidenza dell’Associazione. L’occasione è l’inizio di un dialogo, che potrebbe toccare anche i temi dell’attualità nel Medioriente, che porti verso il 21 Marzo, la Giornata per l’impegno e la memoria per le vittime innocenti delle mafie.

Vasco Rossi incontra Libera, dove e quando seguire la diretta

vasco rossi don ciotti libera associazione
Vasco Rossi incontra oggi Libera (Blueshouse.it)

È fissato per oggi 13 marzo l’incontro tra Vasco e Lucilla Andreucci di Libera. Ci sarà una diretta Instagram, e quindi, aperta a tutti, che inizierà alle 16:15. Un incontro ampiamente annunciato, ma a cui il rocker di Zocca tiene particolarmente tanto da ricordarlo con un post sul suo profilo Instagram.

Parla di “chiacchierata Libera” il cantante che con la portavoce di Libera inizierà quel dialogo di sensibilizzazione e ricordo che rappresenta la prima tappa di quella che poi sarà il corteo che prenderà strada da Piazza Esquilino a Roma il prossimo 21 Marzo, giornata dedicata al ricordo e al sacrificio delle vittime delle mafie. Come ogni anno saranno letti i nomi delle 1081 vittime innocenti.

Cittadini, magistrati, giornalisti, esponenti delle forze dell’ordine, sacerdoti, sindacalisti, imprenditori e politici morti per mano delle mafie solo perché hanno compiuto il loro dovere.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vasco Rossi (@vascorossi)

Impostazioni privacy