Entrata nel mito, la mela morsicata è l’iconico logo della Apple: il significato spiegato dal suo creatore

Iconica, ormai diventata un simbolo della cultura contemporanea, la mela morsicata di Apple ha un significato preciso: lo conoscete?

La mela della società Apple
La mela della società Apple (Blueshouse.it)

L’azienda Apple è una delle società più popolari e ricche sul pianeta, e domina il mercato tecnologico ormai da decenni. Tra l’altro, il fatturato cresce di anno in anno, segnando record dopo record, ed evidenziando un successo costante nel tempo. La qualità tecnica dei prodotti Apple è indiscutibile, così come sono indiscutibili le innovazioni progressive e avanguardiste.

Inoltre, è ormai iconico il logo della società stessa, uno dei loghi più riconoscibili al mondo: la mela morsicata, disegnata da Rob Janoff nel 1977. Ma come è nata l’idea di una mela morsa? Si tratta di un logo così semplice, eppure così efficace, che lo stesso Janoff ha spiegato durante un’intervista sulla rivista Forbes, avvenuta nel 2018.

Il significato del logo della Apple: l’iconica mela morsicata spiegata dal suo creatore

Il frutto scelto della società Apple
Il frutto scelto della società Apple (Blueshouse.it)

Negli anni ’70, Rob Janoff lavorava come creatore per l’azienda di marketing Regis McKenna. La società aveva da poco acquisito una piccola azienda, fondata da un giovanissimo Steve Jobs. “Steve all’epoca non era ricco e famoso, e non era troppo esigente” ha dichiarato Janoff nell’intervista, “voleva soltanto un logo efficace, ma non troppo carino”.

Insomma, l’idea di Jobs non era quella di applicare un logo simpatico e carino ai suoi macchinari. “Ho pensato a qualcosa di naturale e fresco, così ho proposto a Regis la figura di una mela, mi sembrava divertente, agli altri non andava bene, ma alla fine ho insistito e l’ho avuta vinta”. Ma per quale motivo la mela creata da Rob Janoff è morsicata?

Un frutto naturale e fresco per una macchina fredda e artificiale

La spiegazione è davvero semplice, nonostante le mille teorie che circolano in rete, ma è lo stesso autore a motivare la scelta, “La mela non ha nulla a che vedere con i computer, essendo un frutto, ma i prodotti Apple non erano solo freddi pezzi di metallo, dovevano entrare nelle case” ha proseguito Janoff nella spiegazione, per poi rivelare che “la mela doveva essere una mela, una cosa vera e naturale, in contrasto con la gelida tecnologia”.

Metaforicamente, il morso rivela un “pezzetto di conoscenza a cui l’utente può accedere con il suo computer”. Insomma, la contrapposizione tra naturale e artificiale, tra genuino e artificio creato dall’uomo, ha ben ripagato negli anni. Un’intuizione tanto semplice quanto geniale, che ha letteralmente cambiato il mondo e che ci ha portato nel futuro.

Impostazioni privacy