A gennaio arriva il Brussels Jazz Festival: tanti ospiti d’eccezione

Parte a gennaio la nuova edizione del Brussels Jazz Festival, 10 giorni di musica e incontri per una grande vetrina del jazz belga e internazionale.

brussels jazz festival 2024
La locandina del Brussels Jazz Festival 2024 (Blueshouse.it)

 

Si terrà al centro culturale Flagery, nell’omonimo quartiere cosmopolita in stile Art Nouveau e Art Decò, la nona edizione del Brussels Jazz Festival vetrina internazionale sempre più importante per musicisti di questo genere.

Appuntamento dall’11 al 20 gennaio 2024, con il Festival che torna alla programmazione completa dei 10 giorni dopo gli anni delle restrizioni pandemiche. Il programma organizzato è ricco e diversificato, con grande spazio lasciato ai giovani. L’artista di punta per questa edizione è il musicista di casa Casimir Liberski (nella foto della locandina, ndr) che al Brussels Jazz Festival 2024 presenta tre nuovi progetti. L’evento di quest’anno è organizzato in collaborazione con la W.E.R.F. Records casa discografica che ha sede proprio a Bruxelles e che quest’anno festeggia i 30 anni; l’etichetta da sempre sostiene i giovani artisti emergenti belga del jazz e nella serata celebrativa ci saranno come ospiti Anneleen Boehme, GingerBlackGinger e Sophie Tassignon.

Brussels Jazz Festival 2024, programma completo

programma brussels jazz festival
Kahil ElZabar e la Ethnic Heritage Ensemble ospiti del Festival (Blueshouse.it)

 

Spazio ai giovani, quindi, e soprattutto ai tanti musicisti jazz di origine belga. C’è da dire comunque, che alla soglia della prima decade, il Brussels Jazz Festival è diventato un ritrovo importante per i jazzisti di tutto il mondo. Del resto Bruxelles è una città estremamente cosmopolita si dice che qui batta il cuore del mondo e non a caso, visitandola ci si rende presto conto che tra le sue vie tutti possono trovare la propria strada.

Se da una parte ci sono i nuovi talenti su cui si punta, Liberski appunto, dall’altra ci sono le certezze come le leggende americane Greg Osby, Larry Grenadier e Nasheets Waits che nella serata del 12 suoneranno insieme al volto simbolo di questa edizione.

Altri giovani talenti della scena belga sono Mariske Broeckmeyer e Jassmijn Lootens che si uniranno alla scrittrice Astrid Haersen per una serata all’insegna della musica e della poesia in programma il 19 gennaio. Per quanto riguarda la scena internazionale, invece, segna già il sold out il concerto di Kahil ElZabar e la sua Ethnic Heritage Ensemble che si terrà il 19. Insieme al musicista americano sul palco ci saranno anche il sassofonista David Murray e il trombettista Joe Bowie. Nella serata finale del 20 gennaio il Festival si concluderà con le esibizioni dei talenti sudafricani Asher Gamedze e Nduduzo Makhathini.

Info per biglietti e costi

I pass per l’accesso a tutti i concerti e incontri previsti durante il festival è andato presto sold out, restano ancora pochi biglietti sparsi per i vari eventi. L’ingresso singolo si aggira intorno ai 35 euro per il cui acquisto si rimanda al sito di riferimento del Brussels Jazz Festival.

Impostazioni privacy