Testo e significato di “Gli sbagli che fai” di Vasco Rossi

Il significato de “Gli Sbagli che fai“, l’incredibile brano di Vasco Rossi, uscito qualche mese fa insieme alla docuserie “Il Supervissuto“.

Vasco Rossi
Vasco Rossi, il significato della canzone “Gli sbagli che fai” (Blueshouse.it)

Qualche mese fa è uscita la docuserie sulla vita di Vasco RossiIl supervissuto”, la colonna sonora dell’incredibile storia trasmessa su Netflix è il brano dello stesso Vasco “Gli sbagli che fai”. Il rocker, in merito, ha spiegato che è diventato quello che è oggi anche grazie agli sbagli che ha commesso.

Vasco Rossi continua a stabilire record per quanto riguarda le date dei suoi concerti: anche per quelle in programma quest’anno si sono registrati sold out con i suoi ammiratori che non hanno perso tempo per acquistare i biglietti. Il cantautore emiliano si conferma ancora una volta leggenda e sono milioni quelli che lo ascoltano e che lo seguono da anni. L’uscita della docuserie è stata un successo, ma lo è stato anche il brano “Gli sbagli che fai”.

“Gli sbagli che fai”, il testo

Ho passato una sera con me
Ed è stato davvero incredibile
Non ho ancora capito se sono tornato in me, eh-eh-eh
Ne ho trovati a dir vero due o tre
Individui davvero simpatici
Ed ognuno parlava da solo dentro di me, eh-eh-eh
Sempre a correre, correre, scappando da che?
Poi a chiedersi, chiedersi, sempre perché
Per accorgersi, poi, che alla fine
Non sempre c’è
Sempre a prendere, prendere, che non si sa mai
A cercar di correggere gli sbagli che fai
Per accorgerti, poi, che alla fine, comunque lo sai
Che ne rifarai
Ho passato una sera con me
Ed è stato indescrivibile
Non capivo chi aveva ragione di questi tre, eh-eh-eh
Non trovavo nemmeno più un sé
Che applicasse le solite regole
E ogni cosa fluiva leggera dentro di me, eh-eh-eh
Sempre a correre, correre, scappando da che?
Poi a chiedersi, chiedersi, sempre perché
Per accorgersi, poi, che alla fine
Non sempre c’è
Sempre a prendere, prendere, che non si sa mai
A cercar di correggere gli sbagli che fai
Per accorgerti, poi, che alla fine
Comunque vedrai, che imparerai
Dagli errori che fai
Prendimi la mano e raccontami che niente è impossibile
Sempre a correre, correre, scappando da che?
Poi a chiedersi, chiedersi, sempre perché
Per accorgersi, poi, che alla fine
Non sempre c’è
Sempre a prendere, prendere, che non si sa mai
A cercar di correggere gli sbagli che fai
Per accorgerti, poi, che alla fine
Comunque vedrai, che imparerai
Dagli errori che fai
Tu imparerai
Dagli sbagli che fai

Significato del brano “Gli sbagli che fai”

Vasco Rossi
Il cantante Vasco Rossi (Blueshouse.it)

Il rocker emiliano non smette mai di stupire ed è inutile dire che la docuserie “Il supervissuto”, disponibile da mesi ormai sulla piattaforma Netflix, ha riscosso enorme successo, ma qual è il significato della colonna sonora “Gli sbagli che fai”?

Lui stesso, come fatto per altre canzoni, aveva dato qualche informazione sul significato spiegando che il brano fa riflettere sulla condizione umana. La frase, che però più colpisce è la seguente: “Prendimi la mano e raccontami che niente è impossibile”. Vasco ha spiegato che tutte le star fanno questo, ti prendono per mano proiettandoti in un mondo dove credere che nulla è impossibile. La canzone è uscita da qualche mese ed è stata molto apprezzata dai fan.

Vasco Rossi con la docuserie “Il supervissuto” ha ripercorso la sua esistenza, senza rinunciare agli inizi della sua carriera a Zocca. Il rocker ha parlato anche dei momenti altissimi della sua carriera, ma anche parlato degli amori e delle donne che lo hanno accompagnato nel corso della sua vita. Insomma, un Vasco a tutto tondo accompagnato dalla canzone “Gli sbagli che fai”, uscita appositamente per la docuserie. Quelli descritti dal brano sono sbagli di cui a volte capita di vergognarsi, ma che ci rendono unici. Ancora una volta Vasco si è messo a nudo e ha offerto a milioni di fan un brano vero e sincero spiegando anche che la sua vita, vissuta al massimo e, a volte, in modo spericolato, lo ha reso unico e inimitabile.

Impostazioni privacy